"Cose così non devono accadere. Abbiamo ormai da anni linee guida nazionali neonatali sulle urgenze, che le Regioni devono applicare. Per questo abbiamo inviato subito gli ispettori del Ministero per verificare quanto accaduto".

Così si è espresso il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin parlando del caso della neonata morta in ambulanza il 12 febbraio, durante il trasferimento da Catania a Ragusa, dove era stato trovato un posto per la piccola nell'unità di terapia intensiva e rianimatoria.

"Ho disposto - ha continuato il Ministro - che venga effettuata anche una verifica sulla direzione degli ospedali, su come ha risposto la rete dell'unità di emergenza e in generale sui Lea".

Per quanto riguarda le responsabilità, Lorenzin ha detto di volerle accertare in maniera molto chiara.

Si riunirà lunedì mattina a Catania la task force che il Ministro Lorenzin ha inviato in Sicilia per chiarire tutti gli aspetti della morte della piccola Nicole. 
A Catania, in un vertice che si terrà nella sede del Nas, carabinieri e ispettori del ministero confronteranno i primi dati raccolti.

Il Ministro della salute, dopo la richiesta dell’assessore regionale siciliano Lucia Borsellino, ha disposto che alla riunione possano partecipare anche i funzionari della Regione Siciliana.

Il Ministro ha ricordato però che "c'è un tema molto più grande che riguarda il disservizio delle Regioni del sud, specie quelle in piano di Rientro. Lo stato dei livelli di essenziali di assistenza non va sottovalutato ed è più importante del bilancio economico di una Regione".

Il Ministro ha sottolineato che quello di cui si parla non è il primo caso del genere e che nei nuovi Lea si cerca di sostenere il percorso materno-infantile. "Nei nuovi Lea abbiamo inserito la parte prenatale come assistenza al parto. Per noi la rete di neonatologia è una priorità. Riferirò in Parlamento del risultato delle ispezioni e in tempi brevi verificherò anche i Lea e la rete neonatale in Sicilia".

 

 

Data di pubblicazione: 13 febbraio 2015, ultimo aggiornamento 13 febbraio 2015