Immagine raffigurante operatori sanitari vicino ad una autobulanza

Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha risposto al Question time del 29 ottobre su Ebola ed eventuale diffusione della tubercolosi. Di seguito le parole del Ministro.

“Questa è un'occasione per non fare allarmismo e dare una corretta informazione in un'Aula così autorevole e di fronte al Paese. Ad oggi come voi sapete sono pervenute al Ministero della salute diverse segnalazioni di casi sospetti, che però sono state tutte gestite secondo i protocolli previsti dalle circolari ministeriali emanate sull'argomento e tutti i casi sospetti hanno avuto esito negativo e anche per quanto riguarda la questione di Vicenza si stanno applicando i protocolli internazionali e per i militari di Vicenza vale esattamente quello che vale per i cooperatori italiani.
 
Per quanto riguarda le misure di prevenzione concordate da ultimo nella riunione straordinaria del 16 ottobre dei Ministri della salute che ho convocato insieme al Commissario Borg, comunico che vengono aggiornati sistematicamente i protocolli di screening, valutazione clinica, assistenza medica infermieristica a favore degli operatori umanitari italiani e del personale civile e militare, di rientro dai periodi di servizio svolti nei Paese in situazione epidemica.
 
Noi abbiamo chiesto che ci sia una informazione, una comunicazione omogenea in tutti i Paesi europei. Tale procedura si attua anche per tutte le grandi manifestazioni convegnistiche di rango internazionale, pensiamo soltanto alla nostra nazione con gli eventi della FAO o gli eventi legati al Semestre europeo. Ho proposto un sistema di tracciatura dei movimenti e dei contatti di soggetti a rischio nei singoli Paesi con la possibilità di geolocalizzare i viaggiatori internazionali che abbiano come meta Paesi terzi rispetto all'aeroporto di entrata come misura cautelativa ulteriore rispetto agli screening sanitari effettuati in uscita dagli aeroporti locali.
 
Viene mantenuto uno stretto contatto con le autorità federali statunitensi, britanniche e francesi oltre che con l'OMS a cui sono stati affidati i coordinamenti delle operazioni dei tre Paesi africani coinvolti dell'epidemia. Stiamo inoltre collaborando alla stesura delle linee di sperimentazione dei candidati vaccini e dei candidati farmaci per la prevenzione e la terapia della malattia. Ho proposto un coordinamento tra i Ministeri competenti e ricordo che è stato anche nominato un Coordinatore UE per l'ebola nella persona di Christos Stylianides.
 
Comunico che nel DDL stabilità del 2015 abbiamo ottenuto lo stanziamento di risorse adeguate per l'acquisto di ulteriori dispositivi di protezione individuale per il personale medico e paramedico. Quanto alla tubercolosi evidenzio che nel nostro Paese il tasso annuale di incidenza della TBC è pari a 6,99 casi per centomila abitanti nell'anno 2012. L'Italia è pertanto ben al di sotto del limite che definisce la classificazione di Paese a bassa prevalenza: 10 casi per centomila. Stiamo comunque lavorando per migliorare la qualità della sorveglianza, della diagnosi e del trattamento della malattia specie tra i soggetti più svantaggiati.
 
Quanto all'operazione Mare nostrum ricordo che il Ministero della salute ha collaborato con propri medici all'attività della marina militare e colgo l'occasione per annunciare che il mio dicastero sta lavorando proprio in questi giorni ad un protocollo di intesa con i Ministri dell'interno e della difesa per assicurare anche dopo la fine della predetta operazione tempestivi controlli sanitari sui migranti. Da ultimo, per quanto riguarda le esigenze evidenziate dagli interroganti che sia assicurata una adeguata informazione al fine di evitare un inutile allarmismo non posso che condividere e assicurare anche per il futuro l'impegno del mio dicastero a continuare a fornire elementi di formazione completi. Approfitto di un ultimo minuto per dire che c’è l'attivazione di un numero verde che stiamo facendo presso il Ministero, oltre al fatto che presso il sito del Ministero ci sono informazioni aggiornate costantemente sull'andamento del virus, sui luoghi e sulle domande che vengono rivolte dai cittadini”.

Data di pubblicazione: 30 ottobre 2014, ultimo aggiornamento 30 ottobre 2014

Documentazione

Opuscoli e Poster