Il 21 novembre 2013 si è svolta la riunione congiunta tra il Tavolo Tecnico per la verifica degli adempimenti regionali e il Comitato Permanente per la verifica dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) con la Regione Molise.  

All’ordine del giorno:

  • Aggiornamento conto consuntivo e stato patrimoniale anno 2012
  • Andamento II trimestre 2013 e stima a chiudere 2013
  • Verifica attuazione Piano di Rientro
  • Verifica adempimenti

La struttura commissariale della Regione è attualmente composta dal Commissario ad acta dott. di Laura Frattura e dal sub commissario dott. Rosato.

I Tavoli hanno sottolineato l’importanza che la struttura regionale fornisca il necessario supporto alla gestione commissariale con lo scopo di contribuire alla realizzazione degli obiettivi previsti nel P.O. 2013-2015.

In merito all’erogazione dei LEA si rileva un consistente decremento dell’ospedalizzazione totale nel 2012, il cui tasso standardizzato si mantiene decisamente al di sopra del valore di riferimento. Si osserva un decremento del ricorso a ricoveri ad alto rischio di inappropriatezza se erogati in modalità ordinaria, a partire dal 2009, che presenta tuttavia ampi margini di diminuzione. Il tasso di ospedalizzazione della popolazione ultra-settantacinquenne mostra invece un consistente decremento a partire dal 2009, collocandosi nel 2012 in linea con il parametro di riferimento. Il valore della degenza media pre-operatoria si mantiene - nel 2012 - al di sopra del valore medio nazionale, senza evidenziare segnali di riduzione. La dotazione totale di posti letto, in diminuzione a partire dal 2009 e pari a 4,5 posti letto per 1.000 abitanti residenti al 1 gennaio 2013, risulta superiore al valore di riferimento (3,7 p.l. per 1.000 ab.). Tale eccesso riguarda sia il numero di posti letto per acuti che quello destinato all’assistenza post-acuzie. Per quanto riguarda la situazione relativa all’assistenza territoriale, l’ultimo aggiornamento disponibile evidenzia una quota di anziani assistiti a domicilio in linea con l’atteso. Gli indicatori evidenziano una dotazione inadeguata di posti letto presso strutture residenziali destinate alla popolazione anziana non autosufficiente. Si rilevano criticità nell’erogazione dei servizi afferenti l’area della prevenzione nell’anno 2012, con particolare riferimento all’area degli screening oncologici.

Nello specifico, nel corso della riunione,  gli Organismi di Monitoraggio hanno rilevato che:

  • La Struttura Commissariale non ha trasmesso la revisione ed integrazione dello schema di Programma Operativo 2013-2015 e rimangono in attesa della nuova versione da inviarsi entro il 10 dicembre 2013.  
  • I tempi di pagamento continuano ad essere prossimi ai 900 giorni.
  • Non risultano aggiornamenti in relazione al Piano Sanitario Regionale 2013-2015.
  • La definizione del fabbisogno non risulta sufficientemente articolata in relazione alle diverse caratteristiche delle strutture di offerta né supportata da una analisi di domanda e deve essere pertanto rivista alla luce degli standard e delle disposizioni normative introdotte con D.L. 95/2012 (conv. Con L. 135/2012).
  • I provvedimenti di accreditamento delle strutture socio-sanitarie risultano ancora carenti nell’istruttoria.
  • E’ necessario procedere a regolamentare il fenomeno della mobilità sanitaria attraverso la sottoscrizione degli accordi di confine soprattutto per quanto riguarda la struttura Neuromed e la Fondazione Giovanni Paolo II.
  • Ai fini della riconferma del riconoscimento di IRCCS alla struttura Neuromed, si attende dalla struttura commissariale un report di coerenza con la programmazione sanitaria regionale che attualmente risulta ancora in via di definizione.
  • Il livello del contenzioso, espresso in particolare dalle principali strutture private accreditate a diretta gestione regionale, permane alto.
  • Si evidenzia l’estremo ritardo con il quale si procede alla stipula di accordi/contratti con le strutture private accreditate per i diversi setting assistenziali.
  • Si è in attesa di una completa definizione della riorganizzazione delle reti assistenziali.
  • In relazione alla nomina del direttore generale della direzione regionale per la salute restano in attesa di conoscere le iniziative che verranno assunte, stanti le ipotesi di inconferibilità dell’incarico;

La Regione a consuntivo 2012 presenta un disavanzo prima delle coperture di 54,764 mln di euro,. Dopo le coperture a valere sulla leva fiscale residua un disavanzo non coperto di 32,951 mln di euro. Considerando la perdita 2011 e precedenti non coperta, pari a 35,743 mln di euro, e la distrazione di risorse utilizzate per la copertura del debito, pari a 19 mln di euro, residua una perdita non coperta 2012 e precedenti di 87,694 mln di euro.

Gli Organismi di Monitoraggio rilevano come sia ancora molto lontano l’obiettivo dell’equilibrio economico da parte della Regione a sei anni dalla sottoscrizione dell’accordo per il Piano di Rientro. La regione presenta una percentuale di disavanzo dell’8,9% al di sopra della soglia del 5% considerata di riferimento per l’obbligatorietà per la sottoscrizione del Paino di Rientro. Considerando anche i disavanzi pregressi la percentuale di disavanzo è pari al 17,9%.

Per l’anno 2013 la Regione e l’advisor stimano un disavanzo prima delle coperture di 46 mln di euro. Tale proiezione evidenzia il permanere, anche per l’anno 2013, di un disavanzo non coperto valutabile in circa 24 mln di euro che si aggiunge al disavanzo non coperto al 31 dicembre 2012.

Gli Organismi di Monitoraggio alla luce delle gravi criticità riscontrate in merito ai conti di consuntivo, disavanzi non coperti, mancato aggiornamento della bozza di P.O. 2013-2015  al fine di evitare che si creino i presupposti per l’attivazione della procedura di cui all’art. 2, comma 84, della legge 191/2009, invitano la gestione commissariale a porre in essere tutte le azioni di risanamento necessarie da indicarsi nel P.O. 2013-2015.

Consulta le notizie di Piani di rientro

Vai all' archivio completo delle notizie


Consulta l'area tematica: Piani di rientro

Data di pubblicazione: 3 marzo 2014, ultimo aggiornamento 3 marzo 2014