Immagine raffigurante alcune confezioni di integratori alimentari

Le autorità sanitarie canadesi, tramite il sistema INFOSAN, hanno comunicato, l'11 novembre scorso, il richiamo di integratori alimentari, destinati al mercato canadese, per la presenza di cloramfenicolo (CAF), un antibiotico, il cui uso è stato vietato dalla legislazione comunitaria, a causa degli effetti tossici sulla salute umana.

Secondo le indagini la ditta “Specialità Enzymes & Biotecnologies” avrebbe fornito materie prime contaminate ad altre aziende canadesi produttrici di integratori alimentari.
Di conseguenza i prodotti ottenuti da tali materie prime sono a rischio di contaminazione.
Successive analisi avrebbero evidenziato, seppure in concentrazioni non elevate, la presenza di CAF nei seguenti integratori:

  • Vega One Vanilla Chai (437 g e 874 g)
  • Vega Sport Performance Chocolate

Questi integratori sono disponibili sul mercato canadese e statunitense e vengono venduti sotto forma di bevande e prodotti liquidi per migliorare le prestazioni sportive.
Sono acquistabili anche on line su siti specializzati.

Ulteriori indagini analitiche, disposte da un azienda che aveva acquistato materie prime contaminate, la Sequel Naturals Ltd, avrebbero confermato la contaminazione da CAF di altre tipologie di integratori Vega. In cooperazione con le autorità sanitarie canadesi, l’azienda suddetta ne avrebbe avviato il richiamo volontario dal mercato.

Data di pubblicazione: 22 novembre 2013, ultimo aggiornamento 28 novembre 2013