Un sito internet interattivo per conoscere e calcolare il rischio di incidenti nella tua casa. E' il risultato del Progetto "Supporto ed implementazione delle attività di sorveglianza e prevenzione degli incidenti domestici e stradali" affidato all'ISPESL (INAIL) dal Ministero della salute-Ccm.

Questi alcuni degli strumenti finalizzati a fornire ai cittadini conoscenze e suggerimenti pratici per adottare comportamenti consapevoli e sicuri nella propria abitazione.

  • Il tuo infortunio - Un questionario grazie al quale chi ha subito un infortunio può segnalare la propria esperienza, fornendo informazioni che andranno ad arricchire la conoscenza del fenomeno allo scopo di predisporre opportune misure finalizzate alla riduzione del numero e della gravità di eventi infortunistici.
  • Calcola il rischio della tua casa. - Uno strumento tramite il quale il cittadino può calcolare il grado di pericolosità della propria casa.
  • Esplorando, esplorando - Una sezione volta a scoprire quali pericoli e quanti infortuni si verificano in ogni ambiente della casa, gli esiti di tali infortuni e le misure di primo intervento.
  • Conosci i rischi? - Un test indirizzato ai più piccoli (tra 7 e 12 anni circa), che fornisce un mezzo formativo e allo stesso tempo divertente con cui i bambini possono misurarsi nella conoscenza dei rischi che si nascondono nei luoghi a loro più familiari.

Nell'ambito del Progetto è stato, inoltre, realizzato un "Repository" dei documenti che rappresenta lo spazio online per la raccolta, la conservazione e la disseminazione in formato digitale dei testi prodotti dall’attività dell’Osservatorio e di quelli inerenti le tematiche delle quali si occupa.

Lo strumento consente di dare massima visibilità alla produzione regionale di materiale documentale realizzato sui temi relativi al fenomeno infortunistico in ambienti di vita. L’utente ha la possibilità di ricercare contenuti descrittivi e semantici in modo avanzato, con immediata fruibilità delle risorse presenti in archivio.

Data di pubblicazione: 21 febbraio 2011, ultimo aggiornamento 23 gennaio 2014