Animali e i prodotti di origine animale provenienti da paesi UE, attività degli UVAC

Immagine raffigurante un veterinario ed un cane
Icona rotelline ingranaggi

Cosa facciamo


Gli Uffici Veterinari per gli Adempimenti Comunitari (UVAC) coordinano i controlli sanitari delle ASL sugli animali e i prodotti di origine animale provenienti dagli altri Paesi dell'UE



Icona mela

Perché è utile alla tua salute


I controlli sanitari all'interno dell'UE, devono essere svolti prioritariamente dal Paese speditore che deve garantire che siano rispettate le norme comunitarie pertinenti. Oltre a questi controlli, l'Italia, attraverso gli UVAC, realizza ulteriori attività di monitoraggio sulle spedizioni da Paesi comunitari di animali e prodotti di origine animale, rafforzando in questo modo la sicurezza della filiera zootecnica ed alimentare



Icona diagramma a barre

In cifre


Nell'anno 2014 gli UVAC hanno sottoposto a controllo documentale e fisico 11.892 partite introdotte dai Paesi dell’Unione Europea. I controlli veterinari effettuati hanno portato al respingimento di 123 partite, rappresentate prevalentemente da prodotti della pesca



Icona omino davanti al PC

Come puoi conoscere i risultati


La descrizione e i risultati delle attività svolte dagli UVAC sono riportati nella Relazione attività UVAC, predisposta annualmente e pubblicata sulla pagina web del Ministero della Salute



Icona operatore medico

Com'è utile agli operatori e alle imprese


Gli UVAC gestiscono la tracciabilità degli animali e dei prodotti di origine animale attraverso il sistema informativo SINTESIS che consente agli operatori di notificare gli arrivi delle merci per via informatica e alle autorità sanitarie di poter ridurre l'impatto burocratico sulle imprese destinatarie


Data di pubblicazione: 8 aprile 2014, ultimo aggiornamento 3 aprile 2015