Versione stampabile     Versione stampabile


La proceduraLa procedura

Il commercio di mangimi medicati e prodotti intermedi è un’attività che presenta una notevole importanza per la salute animale, per la salubrità degli alimenti d’origine animale destinati all’uomo e per l’ambiente.
La normativa nazionale prevede che tale attività sia subordinata all’autorizzazione del Ministero della Salute.
I mangimi medicati ed i prodotti intermedi possono essere consegnati direttamente all’allevatore o al detentore di animali esclusivamente dal farmacista o dal fabbricante o da altro distributore espressamente autorizzato dal Ministero della Salute, ai sensi del D.Lgs 90 del 3 Marzo 1993 e del D.M del 16 novembre 1993 del Ministero della Salute.
Nella categoria dei distributori che necessitano di tale autorizzazione rientrano, ai sensi dell'art.13 comma 8 del DM 16/11/93, i grossisti titolari dell’autorizzazione ministeriale di cui all’art. 31 del D.Lgs 119/92 (ora art.66, comma 1 del D.L.gs 193/2006), e coloro che intendono attivare l’attività ex novo nonchè i rivenditori già in possesso di regolare autorizzazione per il commercio di prodotti per la zootecnia, (art.13 comma 6-7 del DM 16/11/93).

Non è necessaria un'autorizzazione per chi vende mangimi medicati o prodotti intermedi che riportano in etichettatura il proprio nome/ragione sociale quale responsabile di etichettatura (vendita dei propri mangimi o di mangimi prodotti per proprio conto da terzi).

NB: la vendita di mangimi medicati o di prodotti intermedi ai detentori e proprietari di animali è subordinata alla prescrizione medico-veterinaria.


Chi può richiederloChi può richiederlo

La persona fisica o giuridica responsabile dello stabilimento.


Cosa serve per richiederloCosa serve per richiederlo

la domanda in carta da bollo deve essere indirizzata all’Ufficio 7 della DGSAF, all’Autorità competente Regionale ed all’ASL territorialmente competente, e dovrà essere corredata con i documenti elencati nella domanda.

La domanda può essere inviata al Ministero della Salute via pec, la marca da bollo deve essere comunque inviata per posta tradizionale.

Per quanto riguarda l'autorizzazione di cui all'art.13 comma 6-7, questa potrà essere rilasciata solo dopo il ricevimento, da parte del Ministero della Salute, di un parere favorevole dell'ASL competente per lo stabilimento.

L' attività potrà iniziare a seguito della notifica del suddetto parere favorevole all'operatore, mentre nel caso previsto dall'art.13 comma 8 del DM 16/11/93, l’attività di vendita può iniziare dal momento in cui l’operatore presenta la domanda al Ministero e contestualmente all’A.S.L. competente per territorio e all’Assessorato Regionale della Sanità. 

 


Moduli e linee guidaModuli e linee guida

  • richiesta di autorizzazione alla distribuzione mangimi medicati e prodotti intermedi art.13 comma 6-7 DM 16/11/93 (formato _13_comma_6.docx)
  • richiesta di autorizzazione alla distribuzione mangimi medicati e prodotti intermedi (distributori autorizzati di farmaci veterinari) art.13 comma 8 DM 16/11/93 (formato 13 comma 8.docx)
  • richiesta di autorizzazione alla distribuzione mangimi medicati e prodotti intermedi (distributori autorizzati di farmaci veterinari) art.13 comma 8 DM 16/11/93 (formato 13 comma 8.odt)
  • richiesta di autorizzazione alla distribuzione mangimi medicati e prodotti intermedi art.13 comma 6-7 DM 16/11/93 (formato _13_comma_6.odt)

Documentazione da allegareDocumentazione da allegare

  • Autorizzazione di cui all'art. 13 comma 8 (distributori autorizzati di farmaci veterinari)

    a) 1 marca da bollo da 16,00 € per il decreto;

    b) planimetria in scala non inferiore a 1:1000 (preferibilmente non inferiore a 1:100);

    c) attestazione di versamento di € 325,37 sull'IBAN IT 49C 01000 03245 348 0 20 2225 00 del Ministero della Salute, causale: autorizzazione distribuzione mangimi medicati;

    d) Fotocopia del decreto autorizzativo per la distribuzione di farmaci veterinari ottenuto ai sensi dell'art.31 del Dlgs 119/92 e successive modifiche.

  • Autorizzazione di cui all'art. 13 comma 6-7

    a) 1 marca da bollo da 16 € per il decreto;

    b) planimetria in scala non inferiore a 1:1000 (preferibilmente non inferiore a 1:100);

    c) attestazione di versamento di € 325,37 sull'IBAN IT 49C 01000 03245 348 0 20 2225 00 del Ministero della Salute, causale: autorizzazione distribuzione mangimi medicati;

    d) atto costitutivo della società e relativo statuto o certificato di iscrizione alla camera di commercio (con valore di certificazione);

    e) atto pubblico attestante la disponibilità dei locali (contratto di affitto, atto di acquisto, ecc..);

    f) certificato di vigenza del tribunale o autocertificazione corredata di fotocopia del documento d’identità del dichiarante che accerti che nei confronti della ditta richiedente non siano in corso procedure concorsuali di qualsiasi genere;

    NB: l'iter verrà concluso solo a seguito del ricevimento, da parte dell'autorità competente regionale o locale, del parere favorevole espresso dall'ASL competente.

Come si presenta la richiestaCome si presenta la richiesta

  • Posta tradizionale
    Ufficio destinatario: Direzione Generale della Sanità Animale e dei Farmaci veterinari (DGSAF) - Ufficio 7 - Alimentazione animale
    Indirizzo destinatario: via Giorgio ribotta 5, 00144 ROMA-EUR
  • PEC
    Indirizzo di PEC: dgsa@postacert.sanita.it
    Oggetto: SA-MA-ACMM
  • E-Mail
    Indirizzo email destinatario: d.monteleone@sanita.it
    Oggetto: SA-MA-ACMM
  • Consegna a mano
    Indirizzo: Viale Giorgio Ribotta, 5 00144 Roma

Quanto tempo ci vuoleQuanto tempo ci vuole

60 gg


Quanto costaQuanto costa

Tariffa: є 325,37

Marca da bollo: 1 marca da bollo da 16,00 €


Modalità di pagamento

  • Bonifico Bancario
    Intestatario del C/C: Ministero della Salute
    IBAN: IT 49C 01000 03245 348 0 20 2225 00
    Causale: autorizzazione distribuzione mangimi medicati

Come viene comunicato l'esitoCome viene comunicato l'esito

  • Posta tradizionale
  • Posta elettronica certificata

Dove viene pubblicato l'esitoDove viene pubblicato l'esito

Non è prevista la pubblicazione dell'esito


NormativaNormativa

D.Lgs n.90 del 3 marzo 1993 art.9

DM 16/11/93 art. 13 commi 6 e 7

DM 16/11/93 comma 8


Consulta il Trovanormesalute



ContattiContatti

  • Nominativo: Domenico Monteleone
    Indirizzo: via Giorgio Ribotta 5 Roma EUR
    Telefono: 06 59946567
    Email: d.monteleone@sanita.it

Ufficio responsabile del procedimentoUfficio responsabile del procedimento

Direzione Generale della Sanità Animale e dei Farmaci veterinari (DGSAF)
Ufficio 7 - Alimentazione animale

FAQFAQ

Non sono presenti FAQ


TemiAree e siti tematici


Ufficio responsabile del procedimentoUfficio



Data ultimo aggiornamento: 19 aprile 2018