Versione stampabile     Versione stampabile


La proceduraLa procedura

Il Regolamento (CE) N. 1/2005 in materia di protezione degli animali nei trasporti, stabilisce che il riposo degli animali della specie bovina, suina, ovina, caprina e dei solipedi domestici per periodi di sosta di 24 ore potrà avvenire esclusivamente in strutture riconosciute dal Ministero della Salute, le quali a partire dal 1 gennaio 1999, devono corrispondere ai criteri costruttivi di gestione stabiliti dal Regolamento (CE) N 1255/Ce del Consiglio del 25 giugno 1997.

Il Ministero della Salute, autorità competente, rilascia a ciascun "posti di controllo" approvato, un numero di riconoscimento che viene quindi notificato alla Commissione Europea.

La domanda di autorizzazione al Ministero deve essere presentata al competente ufficio veterinario della Regione o Provincia Autonoma, per il tramite dei servizi veterinari competenti per territorio.


Chi può richiederloChi può richiederlo

La persona fisica o giuridica responsabile del ¿punto di sosta¿ deve presentare al competente ufficio veterinario della Regione o Provincia Autonoma, per il tramite dei servizi veterinari competenti per territorio, una domanda in carta legale rivolta al Ministero della Salute - Dipartimento per la sanità pubblica veterinaria, la nutrizione e la sicurezza degli alimenti.


Cosa serve per richiederloCosa serve per richiederlo

  1. Planimetria delle strutture del punto di sosta per le quali si richiede il riconoscimento ufficiale con indicate le destinazioni di uso delle singole stalle o recinti (specie animali che si prevede d ospitare, categoria degli animali, ricettività delle strutture)
  2. Sintetica relazione tecnico-descrittiva delle modalità operative che si intendono applicare al punto di sosta con particolare riferimento alle tipologie di animali per cui si richiede l'abilitazione (da riproduzione o da macello): Nel caso di strutture autorizzate ai sensi dell'art. 4 comma 2 (ad esempio i mercati) specifica dei giorni della settimana o dei periodi dell'anno in cui si intende utilizzare la struttura come punto di sosta
  3. Verbale di sopralluogo del servizio veterinario ufficiale competente per territorio
  4. Nominativo di un medico veterinario ufficiale o medico veterinario designato dall'autorità competente responsabile della attestazione di idoneità degli animali a proseguire il viaggio come previsto all'articolo 6 comma 1, corredata dalla dichiarazione di accettazione dell'incarico.

Moduli e linee guidaModuli e linee guida

Non sono presenti moduli e linee guida


Come si presenta la richiestaCome si presenta la richiesta

Non è presente nessuna descrizione


Quanto tempo ci vuoleQuanto tempo ci vuole

30 giorni


Quanto costaQuanto costa

Marca da bollo: n. 1 da € 16,00



Come viene comunicato l'esitoCome viene comunicato l'esito

  • Posta tradizionale

Dove viene pubblicato l'esitoDove viene pubblicato l'esito

  • Sito Istituzionale

NormativaNormativa

  • Regolamento n. 1/2005 (CE)
  • Regolamento (CE). n. 1040/2003
  • Regolamento (CE) n. 1255/97


Consulta il Trovanormesalute



ContattiContatti

  • Nominativo: Giuseppe Losacco
    Indirizzo: Viale G. Ribotta, 5 - 00144 Roma
    Telefono: 0659946706
    Email: g.losacco@sanita.it

Ufficio responsabile del procedimentoUfficio responsabile del procedimento

Direzione Generale della Sanità Animale e dei Farmaci veterinari (DGSAF)
Ufficio 6 - Tutela del benessere animale, igiene zootecnica e igiene urbana veterinaria

FAQFAQ

Non sono presenti FAQ


TemiAree e siti tematici


Ufficio responsabile del procedimentoUfficio



Data ultimo aggiornamento: 30 ottobre 2014