Versione stampabile     Versione stampabile


La proceduraLa procedura

I documenti pervenuti (sia per posta tradizionale che consegnati a mano) sono protocollati dall’Ufficio del flusso documentale. L’ufficio invia una nota di ricevuta all’impresa entro 14 giorni dal ricevimento. La ricevuta reca la data di ricevimento della domanda; l’Ufficio compie una verifica della validità della domanda ricevuta (corretta relazione tra sostanza nutritiva ed effetto sostenuto, corretta compilazione del format con allegato il relativo cd).
Se la domanda è conforme a quanto previsto dal regolamento CE 1924/2006, l’Ufficio invia tutta la documentazione all’EFSA, per una valutazione scientifica. Nel caso, invece, che la domanda non sia ritenuta valida, l’Ufficio invia una nota all’impresa richiedente, sulla base delle criticità evidenziate e resta in attesa di ricevere la  nuova documentazione.
L’ufficio e, per conoscenza il richiedente, ricevono il parere dell’EFSA attraverso una relazione in cui quest’ultima descrive la valutazione dell’indicazione sulla salute e i motivi alla base del parere.La decisione definitiva sulla domanda è adottata dalla Commissione europea che ne pubblica i dettagli nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea.
Una domanda può essere ritirata dal richiedente, fino al momento in cui l’EFSA adotta il proprio parere. L’Ufficio riceve la richiesta del ritiro, e in qualità di Autorità nazionale competente, informa immediatamente l’EFSA e  la Commissione Europea.  


Chi può richiederloChi può richiederlo

Operatori del settore alimentare


Cosa serve per richiederloCosa serve per richiederlo

Deve essere presentata una domanda di autorizzazione che riporta:

  • nome e indirizzo del richiedente
  • sostanza nutritiva o di altro, oppure alimento o categoria di alimenti in riferimento a cui sarà fornita l’indicazione sulla salute e sue caratteristiche particolari
  • copia degli studi, compresi, se del caso, studi indipendenti e soggetti a controllo degli esperti, effettuati relativamente all’indicazione sulla salute, nonché ogni altro materiale disponibile per dimostrare che detta indicazione rispetta i criteri del regolamento CE 1924/2006
  • se del caso, riferimento specifico alle informazioni da considerare protette dalla proprietà industriale, con giustificazione accettabile 
  • copia di altri studi scientifici riguardanti l’indicazione sulla salute in esame
  • una proposta di formulazione dell’indicazione sulla salute per la quale è richiesta l’autorizzazione, comprese se del caso, le condizioni d’impiego specifiche
  • una sintesi della domanda  

ModuliModuli


Come si presenta la richiestaCome si presenta la richiesta

  • Posta tradizionale
    Ufficio destinatario: Direzione Generale per l'Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione (DGISAN) - Ufficio 5 - Nutrizione e informazione ai consumatori
    Indirizzo destinatario: Viale G. Ribotta, 5 - 00144 Roma
    Istruzioni aggiuntive: Posta Tradizionale per le domande di autorizzazione inoltrate ai sensi del Reg. 1924/2006 e per le domande di autorizzazione per le domande inoltrate ai sensi del Reg. UE 907/2013
  • PEC
    Indirizzo di PEC: dgsan@postacert.sanita.it
    Oggetto: NUTR-CLAIM-A1
  • E-Mail
    Indirizzo email destinatario: s.tomassini@sanita.it
    Oggetto: NUTR-CLAIM-A1
  • Consegna a mano
    Indirizzo: Viale Giorgio Ribotta, 5 00144 Roma
    Per appuntamento: Martedì e Giovedì dalle ore 9.30 alle ore 12.30
    Telefono: 065994 6618
    Email: s.tomassini@sanita.it

Quanto tempo ci vuoleQuanto tempo ci vuole

L’ufficio invia una nota di ricevuta all’impresa entro 14 giorni dal ricevimento. Se la domanda è conforme l’Ufficio invia tutta la documentazione all’EFSA. Nel formulare il parere, l’EFSA rispetta un termine di cinque mesi dalla data di ricevimento della domanda valida. Ogni qualvolta l’Autorità chieda ulteriori informazioni al richiedente, tale termine è prorogato sino a due mesi, nel caso di domanda presentata ai sensi dell’art. 14 e di un mese nel caso di domanda ai sensi dell’art. 13.5. In quest’ultimo caso il richiedente trasmette, direttamente all’EFSA,   le informazioni richieste entro 15 giorni dalla data di ricevimento della richiesta.  
La decisione definitiva sulla domanda è adottata dalla Commissione europea che ne pubblica i dettagli nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea (tempi variabili)


Quanto costaQuanto costa

Non è previsto il pagamento di alcuna tariffa


Come viene comunicato l'esitoCome viene comunicato l'esito

Non è prevista la comunicazione dell'esito


Dove viene pubblicato l'esitoDove viene pubblicato l'esito

  • Sito Istituzionale

NormativaNormativa

  • Regolamento CE n. 1924/2006
  • Regolamento CE n. 353/2008
  • Regolamento CE n. 1169/2009
  • Regolamento CE n. 116/2010
  • Regolamento UE n. 907/2013
  •  


Consulta il Trovanormesalute



ContattiContatti

  • Nominativo: Roberto Copparoni
    Indirizzo: Viale G. Ribotta 5 - Roma
    Telefono: 065994 6697
    Email: r.copparoni@sanita.it
  • Nominativo: Sara Tomassini
    Indirizzo: Viale G. Ribotta 5 - Roma
    Telefono: 065994 6618
    Email: s.tomassini@sanita.it
    Calendario disponibilità:Martedì e Giovedì dalle ore 9.30 alle ore 12.30
  • Nominativo: Simona De Stefano
    Indirizzo: Viale G. Ribotta 5 - Roma
    Telefono: 065994 6574
    Email: s.destefano@sanita.it

Ufficio responsabile del procedimentoUfficio responsabile del procedimento

Direzione Generale per l'Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione (DGISAN)
Ufficio 5 - Nutrizione e informazione ai consumatori

FAQFAQ

Non sono presenti FAQ


TemiAree e siti tematici

  • Aree e siti tematici non presenti

Ufficio responsabile del procedimentoUfficio



Data ultimo aggiornamento: 15 febbraio 2016