Versione stampabile     Versione stampabile


La proceduraLa procedura

Gli aventi diritto possono presentare la domanda all'ufficio che provvede ad istruirla ai fini della predisposizione della graduatoria dei richiedenti. Tale graduatoria viene realizzata sulla base del criterio cronologico di presentazione delle istanze, dei parametri della gravità dell'infermità o della difficoltà economica dei richiedenti e dei loro nuclei familiari (D.M. 21/10/2009). In caso di accoglimento della domanda, si emette il decreto per la liquidazione e relativo mandato di pagamento.


Chi può richiederloChi può richiederlo

  • Soggetti danneggiati o, in alternativa, l'esercente la potestà genitoriale, il tutore o l'amministratore di sostegno del danneggiato a causa di vaccinazioni obbligatorie e che beneficiano già dell'indennizzo ai sensi della legge 210/1992.
  • Gli aventi diritto, nell'ordine: il coniuge, i figli, i genitori, i fratelli minorenni, i fratelli maggiorenni inabili al lavoro, qualora a causa delle vaccinazioni sia derivata la morte.

Cosa serve per richiederloCosa serve per richiederlo

Domanda in carta semplice in cui sono indicati:

  • dati anagrafici del danneggiato e, in caso di minore o soggetto interdetto, dell'esercente la potestà genitoriale, del tutore o dell'amministratore di sostegno o, in caso di morte a causa della vaccinazione, degli aventi diritto(art. 1, comma 3)
  • se si è stati danneggiati da vaccino obbligatorio ai sensi dell'art.1, comma 1, della legge 25 febbraio 1992, n. 210.

Allegati:

  • copia documento di identità del richiedente
  • copia codice fiscale del richiedente
  • copia verbale Commissione medica ospedaliera/parere ufficio medico legale del Ministero della salute/sentenza di Tribunale attestante il riconoscimento legge 210/92 o attestante il riconoscimento del nesso causale fra il decesso e la vaccinazione obbligatoria
  • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà in cui si dichiara (esclusi gli aventi diritto per decesso):
    - di beneficiare o meno di assistenza da parte di congiunti in maniera prevalente e continuativa e, in caso positivo, indicare i nominativi di chi presta assistenza alla data di presentazione della domanda
    - di non avere contenziosi giurisdizionali pendenti in materia di legge 25 febbraio 1992, n. 210
    - di avere beneficiato di assistenza da parte di congiunti in maniera prevalente e continuativa, dalla data in cui si è manifestato l'evento dannoso alla data di decorrenza dell'indennizzo, così come previsto dall'art. 4 della legge 29 ottobre 2005, n. 229

ModuliModuli


Come si presenta la richiestaCome si presenta la richiesta

  • Posta tradizionale
    Ufficio destinatario: Direzione Generale della Vigilanza sugli Enti e della Sicurezza delle Cure (DGVESC) - Ufficio 4 - Indennizzi ex L. 210/90
    Indirizzo destinatario: Viale Giorgio Ribotta, 5 - 00144 Roma
  • PEC
    Indirizzo di PEC: dgvesc@postacert.sanita.it
    Oggetto: ASS-IND-L229
    Istruzioni aggiuntive: Domanda benefici economici legge 229/2005
    Questa modalità è consentita solo se inviata da altra PEC

Quanto tempo ci vuoleQuanto tempo ci vuole

Secondo la normativa nazionale vigente, tenuto conto della natura pubblica degli interessi tutelati e della particolare complessità del procedimento.


Quanto costaQuanto costa

Non è previsto il pagamento di alcuna tariffa


Come viene comunicato l'esitoCome viene comunicato l'esito

  • Posta tradizionale
  • Posta elettronica certificata

Dove viene pubblicato l'esitoDove viene pubblicato l'esito

Non è prevista la pubblicazione dell'esito


NormativaNormativa

  • Legge 29 ottobre 2005, n. 229, pubblicata nella G.U. 5 novembre 2005, n. 258 - art. 1 e art. 4
  • Legge 25 febbraio 1992, n. 210, pubblicata nella G. U. 6 marzo 1992, n. 55 - art.1, comma 1
  • D.M. 6 ottobre 2006, pubblicato nella G.U. 10 novembre 2006, N. 262
  • D.M. 3 aprile 2008 pubblicato in  G.U. 29 maggio 2008, n. 125
  • D.M. 21 ottobre 2009, pubblicato nella G.U. n.9 del 13 gennaio 2010


Consulta il Trovanormesalute



ContattiContatti

  • Nominativo: Per informazioni di carattere generale (compreso il contenzioso)
    Telefono: 06 59942425
    Calendario disponibilità:Tutti i giorni dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 14,00 alle ore 15,00
  • Telefono: 06 59942931
    Calendario disponibilità:Mercoledì dalle ore 11,00 alle ore 13,00
  • Nominativo: Front Office
    Telefono: 06 5994 5994
    Calendario disponibilità:chiamando il numero unico del Front Office 06.5994 5994 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13.30, si possono concordare gli appuntamenti ed essere ricevuti dai Funzionari referenti direttamente presso la sede centrale del Ministero della Salute, Viale G. Ribotta, n. 5 - Roma

Ufficio responsabile del procedimentoUfficio responsabile del procedimento

Direzione Generale della Vigilanza sugli Enti e della Sicurezza delle Cure (DGVESC)
Ufficio 4 - Indennizzi ex L. 210/90

FAQFAQ

Faq_ASS-IND-L229.pdf


TemiAree e siti tematici


Ufficio responsabile del procedimentoUfficio



Data ultimo aggiornamento: 24 marzo 2015