Versione stampabile     Versione stampabile


La proceduraLa procedura

Rilascio del parere al trasferimento per motivi di salute da una località estera in Italia o da una località estera all'altra, per l'assistito o  per un familiare al seguito. Il trasferimento viene autorizzato secondo le condizioni previste dalla norma. Il rilascio dell'autorizzazione consente di ottenere il rimborso delle spese di viaggio per il trasferimento.
La procedura può essere:

  • ordinaria
  • straordinaria
  • urgente

Chi può richiederloChi può richiederlo

  • lavoratori del settore privato e altre categorie individuate dall’art. 2 lettera a) dpr 618/80
  • lavoratori del settore pubblico e altre categorie individuate dall’art. 2 lettera b) dpr 618/80

Cosa serve per richiederloCosa serve per richiederlo

Procedura ordinaria

  • Richiesta di trasferimento dell’assistito
  • Certificazione medica con diagnosi
  • Dichiarazione sottoscritta dal Capo della Rappresentanza diplomatica o dell’Ufficio consolare che, sulla base della certificazione medica, attesti la necessità del trasferimento d’infermo, unitamente ad  un eventuale accompagnatore, in considerazione dell’insufficienza delle strutture sanitarie locali o dell’inadeguatezza di competenze medico-specialistiche  per la cura o l’accertamento dello specifico evento sanitario.

Per i  Lavoratori del settore privato
Sulla base del parere favorevole espresso dal Ministero della Salute in merito al trasferimento, l'autorità consolare competente rilascia l'autorizzazione  al trasferimento dell'infermo.

Per i Lavoratori settore pubblico
Sulla base del parere favorevole espresso dal Ministero della Salute in merito al trasferimento, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale  rilascia l'autorizzazione al trasferimento dell'infermo.

Procedura straordinaria per i lavoratori del settore pubblico e privato
Si prescinde dalle predette autorizzazioni solo nei casi di comprovata impossibilità per l'interessato, per l'impresa o per chi altro assista l'infermo, di collegarsi tempestivamente con la sede consolare.

Procedura d'urgenza per i lavoratori del settore pubblico e privato
Nei casi di eccezionale gravità ed urgenza, l'autorizzazione è rilasciata direttamente dal Capo della Rappresentanza o dell'ufficio consolare.


ModuliModuli

Non sono presenti moduli


Come si presenta la richiestaCome si presenta la richiesta

  • Posta tradizionale
    Ufficio destinatario: Direzione Generale della Programmazione Sanitaria (DGPROGS) - Ufficio 8 - Funzioni statali in materia di assistenza sanitaria internazionale
    Indirizzo destinatario: Viale Giorgio Ribotta, 5 - 00144 Roma
  • PEC
    Indirizzo di PEC: sanita.estero@postacert.sanita.it
    Oggetto: ASE-TRASF-01

Quanto tempo ci vuoleQuanto tempo ci vuole

Entro il termine massimo di 15 giorni


Quanto costaQuanto costa

Tariffa: Il servizio è gratuito



Come viene comunicato l'esitoCome viene comunicato l'esito

  • Posta tradizionale
  • Posta elettronica certificata

Dove viene pubblicato l'esitoDove viene pubblicato l'esito

Non è prevista la pubblicazione dell'esito


NormativaNormativa

  • Decreto del Presidente della Repubblica 31/07/1980, n. 618. Artt. 2 e 6. Assistenza sanitaria ai cittadini italiani all'estero (art. 37, primo comma, lettere a) e b), della legge n. 833 del 1978)


Consulta il Trovanormesalute



ContattiContatti

  • Nominativo: Direzione Generale della Programmazione Sanitaria - Ufficio 8
    Indirizzo: Viale Giorgio Ribotta, 5 - 00144 Roma
    Telefono: 06 59941
    Email: minsalute_estero.dgprog@sanita.it

Ufficio responsabile del procedimentoUfficio responsabile del procedimento

Direzione Generale della Programmazione Sanitaria (DGPROGS)
Ufficio 8 - Funzioni statali in materia di assistenza sanitaria internazionale

FAQFAQ

Non sono presenti FAQ


TemiAree e siti tematici


Ufficio responsabile del procedimentoUfficio



Data ultimo aggiornamento: 07 ottobre 2016