Versione stampabile     Versione stampabile


La proceduraLa procedura

Rilascio del modello S1 ai titolari di pensione italiana di carattere contributivo e loro familiari a carico che hanno trasferito la residenza in uno degli Stati dell’Unione Europea, Spazio Economico Europeo (SEE) e Svizzera, prima del 1980, e che non hanno diritto all’assistenza sanitaria a carico del Paese di residenza.

Il modello S1 dà diritto all’assistenza sanitaria all’estero con le stesse modalità previste per il cittadino locale con oneri a carico dello Stato italiano.

I pensionati residenti all’estero dopo il 1980 devono chiedere il Mod. S1 alla ASL di ultima iscrizione.


Chi può richiederloChi può richiederlo

  • il pensionato
  • il patronato

requisiti:

  • trasferimento della residenza all’estero prima del 1980
  • Residenza in uno dei Paesi dell’Unione Europea (UE) Spazio Economico Europeo (SEE) e Svizzera
  • titolarità di una pensione contributiva erogata da Ente previdenziale italiano
  • assenza del diritto all’assistenza sanitaria a carico del Paese di residenza o di altro Stato membro

Se la pensione è erogata solo dall’Italia, il Mod S1 è rilasciato dallo Stato italiano.

In caso di doppia pensione (italiana e estera)  di cui una corrisposta dal paese di residenza, l’assistenza sanitaria viene garantita dal paese di residenza. Nel caso in cui il pensionato non ha diritto all’assistenza nel paese di residenza che eroga la pensione, lo Stato competente al rilascio del Mod. S1 è quello del paese alla cui legislazione l'interessato è stato più a lungo soggetto. L’eventuale richiesta di esonero da parte del pensionato all’assicurazione obbligatoria del paese di residenza non comporta il rilascio del Mod. S1 a carico dello Stato Italiano.


Cosa serve per richiederloCosa serve per richiederlo

Domanda di rilascio del Mod. S1


ModuliModuli


Come si presenta la richiestaCome si presenta la richiesta

  • Posta tradizionale
    Ufficio destinatario: Direzione Generale della Programmazione Sanitaria (DGPROGS) - Ufficio 8 - Funzioni statali in materia di assistenza sanitaria internazionale
    Indirizzo destinatario: Viale Giorgio Ribotta, 5 - 00144 Roma
  • PEC
    Indirizzo di PEC: sanita.estero@postacert.sanita.it
    Oggetto: ASE-E121-RI1

Quanto tempo ci vuoleQuanto tempo ci vuole

30 giorni


Quanto costaQuanto costa

Tariffa: Il servizio è gratuito



Come viene comunicato l'esitoCome viene comunicato l'esito

  • Posta tradizionale
  • Posta elettronica certificata

Dove viene pubblicato l'esitoDove viene pubblicato l'esito

Non è prevista la pubblicazione dell'esito


NormativaNormativa

  • Reg. (CE) 883/04 (Regolamento di base)

  • Reg.(CE) 987/09 (Regolamento di attuazione)


Consulta il Trovanormesalute



ContattiContatti

  • Nominativo: Direzione Generale della Programmazione Sanitaria Ufficio 8
    Indirizzo: Viale Giorgio Ribotta, 5 - 00144 Roma
    Telefono: 06 59941
    Email: minsalute_estero.dgprog@sanita.it

Ufficio responsabile del procedimentoUfficio responsabile del procedimento

Direzione Generale della Programmazione Sanitaria (DGPROGS)
Ufficio 8 - Funzioni statali in materia di assistenza sanitaria internazionale

FAQFAQ

Non sono presenti FAQ


TemiAree e siti tematici


Ufficio responsabile del procedimentoUfficio



Data ultimo aggiornamento: 20 febbraio 2017