Versione stampabile     Versione stampabile


La proceduraLa procedura

Per immettere sul mercato comunitario un "novel food" un operatore del settore alimentare deve richiedere l'autorizzazione completa attraverso l'autorità competente di uno stato membro, per l'Italia al Ministero della salute.
La domanda deve essere presentata al Ministero della Salute. 
Il Ministero prepara, sulla base della valutazione scientifica della documentazione presentata, una "relazione di valutazione iniziale", e la inoltra alla Commissione UE.
La commissione UE provvede a trasmettere detta relazione agli altri Stati membri per raccogliere eventuali osservazioni o obiezioni motivate. Alle obiezioni motivate, quasi sempre formulate, il richiedente è tenuto a rispondere, e i nuovi dati prodotti sono di nuovo valutati e se non ritenuti sufficienti si acquisisce il parere dell'EFSA. L'atto finale è una decisione di autorizzazione (oppure di diniego) pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Comunità. Solo in caso di relazione di valutazione iniziale favorevole e nessuna obiezione motivata l'immissione può avvenire dietro autorizzazione rilasciata dallo stato membro che ha ricevuto la domanda.
Nelle comunicazioni inviate dal Ministero all'azienda è indicato in oggetto un codice (es: codice: i5ih2/56478) identificativo della pratica, che va riportato in oggetto nel modulo opportuno per le successive comunicazioni con il Ministero al fine di consentire un riconoscimento più agevole della pratica.


Chi può richiederloChi può richiederlo

Operatori del settore alimentare responsabili della richiesta di autorizzazione del "novel food".


Cosa serve per richiederloCosa serve per richiederlo

  • modulo Autorizzazione completa come novel food compilata secondo quanto definito dalla raccomandazione 618 del 1997 della Commissione Europea
  • bollettino o bonifico attestante il versamento dei diritti spettanti al Ministero della Salute

ModuliModuli


Come si presenta la richiestaCome si presenta la richiesta

  • Posta tradizionale
    Ufficio destinatario: Direzione Generale per l'Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione (DGISAN) - Ufficio 4 - Alimenti particolari, integratori e nuovi alimenti
    Indirizzo destinatario: Viale G. Ribotta, 5 00144 ROMA
  • Consegna a mano
    Indirizzo: Viale Giorgio Ribotta, 5 00144 Roma

Quanto tempo ci vuoleQuanto tempo ci vuole

Non sono previste tempistiche dalle normative europee applicabili


Quanto costaQuanto costa

Tariffa: Euro € 3098,74


Modalità di pagamento

  • Bonifico Bancario
    Intestatario del C/C: ex Tesoreria Provinciale dello Stato - Viterbo
    IBAN: IT 32 Y 07601 032 000000 11281011
    Causale: Richiesta autorizzazione completa come novel food e nome del prodotto
    Ulteriori istruzioni: swift/bic BPP II TRR
  • Bollettino Postale
    N.ro Conto Corrente: 11281011
    Intestatario del C/C: ex Tesoreria Provinciale dello Stato - Viterbo
    Causale: Richiesta autorizzazione completa come novel food e nome del prodotto

Come viene comunicato l'esitoCome viene comunicato l'esito

Non è prevista la comunicazione dell'esito


Dove viene pubblicato l'esitoDove viene pubblicato l'esito

  • Gazzetta Ufficiale

NormativaNormativa

  • Reg. 258/97/CE
  • DM 14 febbraio 1991 e successive modificazioni, attualmente D.M. 5 giugno 2003


Consulta il Trovanormesalute



ContattiContatti

  • Calendario disponibilità:L'ufficio riceve su appuntamento il Giovedi dalle 10.00 alle 13.00
    Per prenotare l'appuntamento con l'ufficio chiamare il numero unico del Front Office 06.5994 5994 dal lunedi al venerdi dalle ore 9 alle 12

Ufficio responsabile del procedimentoUfficio responsabile del procedimento

Direzione Generale per l'Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione (DGISAN)
Ufficio 4 - Alimenti particolari, integratori e nuovi alimenti

FAQFAQ

Non sono presenti FAQ


TemiAree e siti tematici


Ufficio responsabile del procedimentoUfficio



Data ultimo aggiornamento: 19 gennaio 2017