Versione stampabile     Versione stampabile


La proceduraLa procedura

L’organizzatore o il provider degli eventi, sponsorizzati in deroga a quanto previsto dal comma 4 dell’art.13 del DM82/2009, che trattano di tematiche sull’alimentazione della prima infanzia invia tutta la documentazione richiesta al Ministero.

Il Ministero della salute verifica che siano conformi agli obiettivi di:

  • tutela e promozione dell’allattamento al seno
  • un corretto avvio dell’alimentazione complementare
  • una adeguata alimentazione del bambino a partire dalla prima infanzia.

Dopo 45 giorni dalla ricezione della pratica da parte dell’ufficio, il Ministero della salute può:

a) non avanzare alcun rilievo
b) invitare ad apportare delle variazioni al programma
c) esprimersi negativamente sullo svolgimento della manifestazione.

Nel caso indicato alla lettera b) va comunicato al Ministero di aver ottemperato alla richiesta utilizzando il modulo di cui all’allegato 2, fornendo la documentazione che lo attesta.


Chi può richiederloChi può richiederlo

L’organizzatore e/o il provider che organizza un evento in deroga al divieto di cui al comma 4 dell’articolo 13 del DM 82/2009 presenta la richiesta di autorizzazione all'ufficio 4 della DGISAN almeno 90 gg prima della data prevista per l'evento. La data è quella di ricezione della pratica da parte dell'ufficio.


Cosa serve per richiederloCosa serve per richiederlo

  • relazione su scopo dell’evento, durata, sito di svolgimento, destinatari ed eventuale quota di iscrizione (fornita in autodichiarazione nel modulo con cui si presenta la richiesta)
  • programma completo dell’evento, con i titoli delle relazioni e i nomi dei relatori
  • gli abstracts delle relazioni e i curricula dei relatori relativi agli interventi che trattano di alimentazione della prima infanzia
  • autodichiarazione che l’evento rientra nell’ambito del programma di educazione continua in medicina (fornita in autodichiarazione nel modulo con cui si presenta la richiesta)
  • grado di partecipazione economica delle imprese interessate agli alimenti per la prima infanzia, che deve essere inferiore comunque, complessivamente, al 50% della spesa totale (fornita in autodichiarazione nel modulo con cui si presenta la richiesta)

ModuliModuli


Come si presenta la richiestaCome si presenta la richiesta

  • Posta tradizionale
    Ufficio destinatario: Direzione Generale per l'Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione (DGISAN) - Ufficio 4 - Alimenti particolari, integratori e nuovi alimenti
    Indirizzo destinatario: Viale Giorgio Ribotta, 5 00144 Roma
  • PEC
    Indirizzo di PEC: dgsan@postacert.sanita.it
    Oggetto: APINF-FL-RACFL
    Istruzioni aggiuntive: I5ih81 Richiesta autorizzazione congressi

Quanto tempo ci vuoleQuanto tempo ci vuole

45 giorni dalla ricezione della richiesta da parte dell’ufficio


Quanto costaQuanto costa

Non è previsto il pagamento di alcuna tariffa


Come viene comunicato l'esitoCome viene comunicato l'esito

  • Posta tradizionale
  • Posta elettronica certificata

Dove viene pubblicato l'esitoDove viene pubblicato l'esito

Non è prevista la pubblicazione dell'esito


NormativaNormativa

DM 9 aprile 2009, n 82 e DM 84 del 2011


Consulta il Trovanormesalute



ContattiContatti

  • Nominativo: Valeria Dusolina Di Giorgi Gerevini
    Telefono: 06 5994 3965
    Email: v.digiorgi@sanita.it

Ufficio responsabile del procedimentoUfficio responsabile del procedimento

Direzione Generale per l'Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione (DGISAN)
Ufficio 4 - Alimenti particolari, integratori e nuovi alimenti

FAQFAQ

Non sono presenti FAQ


TemiAree e siti tematici


Ufficio responsabile del procedimentoUfficio



Data ultimo aggiornamento: 15 febbraio 2017