Versione stampabile     Versione stampabile


La proceduraLa procedura

Un operatore del settore alimentare può richiedere al Ministero il rilascio di un certificato di libera vendita, passati i 90 giorni dalla data della notifica, inviando l'apposito modulo con allegato il pagamento effettuato.


Chi può richiederloChi può richiederlo

Operatori del settore alimentare (OSA) responsabili della commercializzazione dell'alimento per cui è stata effettuata e si è conclusa la procedura di notifica o la procedura di variazione (90 giorni dopo la ricezione dell'istanza da parte del Ministero). La richiesta ricevuta prima dello scadere dei 90 giorni previsti per la notifica e la variazione sarà comunque presa in considerazione allo scadere dei 90 giorni. Qualora l'OSA avesse con delega formale incaricato persona a presentare la richiesta o a ricevere al proprio indirizzo copia del certificato deve indicarne le generalità nel modulo di richiesta. Il certificato viene inviato per posta ordinaria con in allegato copia dell'etichetta già agli atti del Ministero sulla base della notifica/variazione ricevuta in precedenza  


Cosa serve per richiederloCosa serve per richiederlo

  • modulo di richiesta certificato di libero vendita
  • bollettino o bonifico attestante il versamento dei diritti spettanti al Ministero della Salute nella cui causale va chiaramente indicato il nome del prodotto e la data della richiesta del certificato
  • copia del documento di identità del richiedente per trasmissione elettronica

ModuliModuli


Come si presenta la richiestaCome si presenta la richiesta

  • Posta tradizionale
    Ufficio destinatario: Direzione Generale per l'Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione (DGISAN) - Ufficio 4 - Alimenti particolari, integratori e nuovi alimenti
    Indirizzo destinatario: Viale G. Ribotta, 5 00144 ROMA
  • Consegna a mano
    Indirizzo: Viale Giorgio Ribotta, 5 00144 Roma

Quanto tempo ci vuoleQuanto tempo ci vuole

90 giorni


Quanto costaQuanto costa

Tariffa: Euro 52,42


Modalità di pagamento

  • Bonifico Bancario
    Intestatario del C/C: ex Tesoreria Provinciale dello Stato - Viterbo
    IBAN: IT 32 Y 07601 032 000000 11281011
    Causale: Certificato di libera vendita nome del prodotto
    Ulteriori istruzioni: swift/bic BPP II TRR, indicare nella causale il nome del prodotto e la data della richiesta
  • Bollettino Postale
    N.ro Conto Corrente: 11281011
    Intestatario del C/C: ex Tesoreria Provinciale dello Stato - Viterbo
    Causale: Certificato di libera vendita nome del prodotto
    Ulteriori istruzioni: indicare nella causale il nome del prodotto e la data della richiesta

Come viene comunicato l'esitoCome viene comunicato l'esito

Non è prevista la comunicazione dell'esito


Dove viene pubblicato l'esitoDove viene pubblicato l'esito

Non è prevista la pubblicazione dell'esito


NormativaNormativa

  • D. lgs 169/2004
  • D. lgs 111/1992
  • DM 14 febbraio 1991 e successive modificazioni, attualmente D.M. 5 giugno 2003
  • Dir 2002/46/CE
  • Reg. 609/2013
  • Regolamento 1170/2009/CE
  • Circolare 4075-P del 6 marzo 2008
  • Circolare 5 novembre 2009
  • Dir 99/21/CE
  • DPR 57/2002
  • Dir. 2006/141


Consulta il Trovanormesalute



ContattiContatti

  • Telefono: 0
    Calendario disponibilità:da concordare

Ufficio responsabile del procedimentoUfficio responsabile del procedimento

Direzione Generale per l'Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione (DGISAN)
Ufficio 4 - Alimenti particolari, integratori e nuovi alimenti

FAQFAQ

Non sono presenti FAQ


TemiAree e siti tematici


Ufficio responsabile del procedimentoUfficio



Data ultimo aggiornamento: 11 maggio 2017