Versione stampabile     Versione stampabile


La proceduraLa procedura

Il rilascio della Libera pratica sanitaria (LPS) alle navi in arrivo nei porti nazionali autorizza la nave stessa ad iniziare tutte le operazioni di sbarco ed imbarco di passeggeri e di tipo commerciale.
La Libera pratica sanitaria deve essere richiesta da tutte le navi in approdo nei porti nazionali, provenienti da Paesi non facenti parte dell'Unione Europea, dalle navi provenienti da paesi sottoposti ad ordinanza sanitaria, e dalle navi di qualsiasi provenienza, per giustificati motivi di carattere sanitario.

La richiesta di Libera pratica sanitaria va presentata all’Ufficio destinatario: Unità Territoriale dell’Ufficio di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera e per i Servizi Territoriali per l’assistenza territoriale al personale navigante (USMAF-SASN) competente per il territorio del porto di arrivo con tutti i mezzi di comunicazione rapida disponibili (via radio, oppure Fax, oppure Telegramma, oppure Fonogramma, oppure Telex, oppure alla posta elettronica non certificata dell'USMAF-SASN/UT).

La richiesta può essere compilata online tramite l'Applicativo informatico NSIS USMAF.


Chi può richiederloChi può richiederlo

Il comando delle navi, anche attraverso l'agenzia marittima raccomandataria.


Cosa serve per richiederloCosa serve per richiederlo

  • Richiesta di Libera pratica sanitaria

  • Dichiarazione Marittima di Sanità: documento cartaceo sul quale il Comando Nave attesta quanto già comunicato all'Ufficio nella richiesta di LPS, sottoscritto dal Comandante e dal Medico di bordo (quando presente), e contenente le risposte al questionario di sanità previsto dal Regolamento Sanitario Internazionale e dal DPR 4 aprile 2001 n. 232

Moduli e linee guidaModuli e linee guida


Come si presenta la richiestaCome si presenta la richiesta

  • E-Mail
    Istruzioni aggiuntive: La richiesta di Libera pratica sanitaria va presentata all'Ufficio destinatario: Unità Territoriale dell'Ufficio di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera e per i Servizi Territoriali per l'Assistenza sanitaria al personale navigante (USMAF SASN) competente per il territorio del Porto di arrivo con tutti i mezzi di comunicazione rapida disponibili (via radio, oppure Fax, oppure Telegramma, oppure Fonogramma, oppure Telex, oppure alla posta elettronica non certificata dell'USMAF/UT).
  • On line
    Applicazione on line: NSIS USMAF

Quanto tempo ci vuoleQuanto tempo ci vuole

La Libera pratica sanitaria viene rilasciata dall'Unità territoriale dell’USMAF-SASN immediatamente via radio o con le altre forme di comunicazione rapida (Fax, Telegramma, Fonogramma, Telex, via informatica alla casella di posta elettronica del richiedente) utilizzate per la richiesta, oppure, in caso di navi provenienti da Paesi sottoposti ad ordinanza ministeriale per specifiche malattie, di segnalazione di malattia, di decesso o di evento di interesse sanitario a bordo, al termine dell'ispezione effettuata a bordo dal personale dell' Unità Territoriale  dell’ USMAF-SASNin entrambe i casi (rilascio senza o con accesso a bordo) viene fornita indicazione di data e ora di concessione.


Quanto costaQuanto costa

Tariffa: La tariffa per il rilascio di libera pratica sanitaria con accesso a bordo è di € 18,00. Non è prevista tariffa per rilascio di Libera pratica sanitaria via radio.

Marca da bollo: NO


Modalità di pagamento

  • Bollettino Postale
    N.ro Conto Corrente: USMAF SASN/Unità territoriale presso cui viene effettuata la visita
    Intestatario del C/C: USMAF SASN/Unità territoriale che effettua la prestazione
    Causale: Libera pratica sanitaria

Come viene comunicato l'esitoCome viene comunicato l'esito

  • Via radio o con le altre forme di comunicazione rapida (Fax, Telegramma, Fonogramma, Telex, via informatica alla casella di posta elettronica del richiedente) utilizzate per la richiesta

Dove viene pubblicato l'esitoDove viene pubblicato l'esito

Non è prevista la pubblicazione dell'esito


NormativaNormativa

  • Regio Decreto 29 settembre 1895, n. 636 - Approvazione del regolamento sulla sanità marittima.
  • Legge 9 febbraio 1982 n. 106 - Approvazione ed esecuzione del regolamento sanitario internazionale, adottato a Boston il 25 luglio 1969, modificato dal regolamento addizionale, adottato a Ginevra il 23 maggio 1973.
  • Regolamento Sanitario Internazionale 2005
  • DM 2 maggio 1985 - Direttive alle regioni e alle province autonome di Trento e Bolzano in materia di profilassi internazionale e di sanità pubblica.
  • Provvedimento del 6 dicembre 2000, n. 1087 - Accordo tra il Ministro della sanità, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano in tema di funzioni di profilassi internazionale, in attuazione dell'art. 7-septies del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, introdotto dal decreto legislativo 19 giugno 1999, n. 229.
  • Decreto del Presidente della Repubblica 4 aprile 2001 n. 232 - "Regolamento concernente la concessione della libera pratica alle navi"
  • Decreto 19 dicembre 2012 Aggiornamento degli importi delle tariffe e dei diritti spettanti al Ministero della salute per le prestazioni rese a richiesta ed utilità dei soggetti (G.U. Serie Generale, n. 38 del 14 febbraio 2013)


Consulta il Trovanormesalute



ContattiContatti

Non sono presenti contatti


ContattiContatti

Consulta la mappa degli USMAF-SASN


Ufficio responsabile del procedimentoUfficio responsabile del procedimento

Uffici Sanità Marittima Aerea e di Frontiera e dei servizi territoriali per assistenza sanitaria al personale navigante

FAQFAQ

Non sono presenti FAQ


Applicazione Online


TemiAree e siti tematici


Ufficio responsabile del procedimentoUfficio


ContattiCerca l'USMAF SASN più vicino



Data ultimo aggiornamento: 29 agosto 2017