L’assistenza sanitaria al personale navigante, marittimo e dell’aviazione civile, ed ai loro familiari aventi diritto, è assicurata in Italia dall’Unità sanitaria locale (ora aziende ASL) nel cui territorio gli interessati hanno la residenza o, se stranieri o apolidi non residenti, temporanea dimora.

Il Ministero della salute assicura, tuttavia, l’assistenza sanitaria in Italia e all’estero:

  • ai marittimi: in navigazione o imbarcati (anche se a terra per i periodi di sosta o di riposo compensativo), o in attesa di imbarco (purchè per contratto a disposizione dell’armatore)
  • agli aeronaviganti: in costanza del rapporto di lavoro

Tale assistenza copre tutto il periodo di malattia contratta nelle predette situazioni.

Sono, inoltre garantite al personale navigante, marittimo e dell’aviazione civile anche prestazioni medico–legali.
Per beneficiare di tali servizi è necessario che il navigante appartenga ad una della categorie descritte nell’art. 2 del D.P.R. 620/80.

L’assistenza sanitaria in Italia è assicurata agli appartenenti a tali categorie che ne abbiano diritto attraverso poliambulatori dipendenti dal Ministero della Salute, ubicati in prossimità di porti od aeroporti:

  • gli ambulatori situati nel nord e centro Italia sono organizzati come sezioni territoriali dell’Ufficio SASN-Genova della predetta Direzione generale
  • gli ambulatori situati nel sud Italia e nelle isole sono, invece, organizzati come sezioni territoriali dell’Ufficio SASN-Napoli della medesima Direzione generale.


Tali sezioni sono denominate come Servizi di Assistenza Sanitaria al personale Navigante - SASN.
All’interno dei predetti ambulatori operano medici a rapporto convenzionale, sia generici che specialisti, personale sanitario non medico ed amministrativi.
Le prestazioni vengono erogate, sia in forma diretta che indiretta, e spaziano dalla medicina generale e specialistica all’assistenza farmaceutica.
Nelle località sprovviste di ambulatori SASN, gli aventi diritto all’assistenza vengono assistiti da medici fiduciari convenzionati con il Ministero della salute, i cui nominativi ed indirizzi possono essere richiesti ai suddetti Uffici SASN-Genova e SASN-Napoli competenti dell’assistenza ai naviganti, rispettivamente nel nord e centro Italia e nel sud Italia e nelle isole.

Per poter beneficiare dell’assistenza è necessario inoltrare al Ministero della salute un’apposita domanda di iscrizione, da presentare direttamente o tramite l’impresa armatoriale di appartenenza.

Sulla Gazzetta Ufficiale del 27 agosto 2012 sono stati pubblicati:

  • DECRETO 6 luglio 2012, n. 142, Regolamento recante l'Accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti convenzionali tra il Ministero della salute ed il personale sanitario non medico operante negli ambulatori direttamente gestiti dal Ministero della salute per l'assistenza sanitaria e medico-legale al personale navigante, marittimo e dell'aviazione civile. (Parte economica - validita' 1° gennaio 2007-31 dicembre)

  • DECRETO 6 luglio 2012, n. 143, Regolamento recante l'Accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti libero-professionali tra il Ministero della salute ed i medici generici fiduciari incaricati dell'assistenza sanitaria e medico-legale al personale navigante, marittimo e dell'aviazione civile. (Validità 1° gennaio 2001-31 dicembre 2005)
  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 1 ottobre 2012, ultimo aggiornamento 1 marzo 2016