Sottosegretario di Stato

Direzione 


Direttore Direttore:

  • Sede -
  • Telefono:
  • E-mail:

Funzioni Funzioni

Antonio GuidiAntonio GUIDI

Luogo di nascita: Roma
Data di nascita: 13 giugno 1945
Incarico: Sottosegretario alla Salute
Legislature: Già Deputato nella XII e XIII
 

Nato a Roma il 13 giugno 1945. Coniugato, tre figli: Valentino, Valerio e Diletta Virginia. Risiede a Roma.

  • Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università "La Sapienza" di Roma con 110 e lode
  • Specialista in Neurologia e in neuropsichiatria infantile
  • Ha insegnato per tre anni Neuropsicologia applicata presso la I^ Cattedra di Fisiologia umana all'Università "La Sapienza" di Roma
  • Dal 1975 al settembre 1993 è stato responsabile del Servizio di Riabilitazione infantile presso la USL n. 22 della Regione Marche
  • Dal 1980 al 1984 è stato consulente scientifico e redattore della Rivista sull'Handicap e l'infanzia "Punto Più"
  • Nel 1989 redattore regionale della rubrica dedicata ai problemi dell'infanzia e dell'handicap per il quotidiano "Il Corriere Adriatico" di Ancona
  • Nel 1981 responsabile del gruppo Riabilitazione e Servizi Sociali della Commissione Ministeriale dell'Anno internazionale dell'handicappato. Successivamente membro della Commissione ristretta del Ministero della Sanità per il censimento nazionale degli handicappati
  • Dal 1989 al 1993 è stato responsabile CGIL del Dipartimento Handicap. In questo periodo ha ricoperto il ruolo di responsabile per i problemi dell'handicap e dell'emarginazione della Confederazione Europea dei Sindacati, lavorando presso la Comunità Europea e in missioni umanitarie e tecnico-scientifiche nei Paesi in via di sviluppo (Palestina, Libano, ecc...)

Attività sociali e culturali

  • Dal 1990 al 1992 ha ricoperto le cariche di Segretario Nazionale e di Presidente del Consiglio Nazionale dell'ARCI
  • Autore di oltre 300 saggi e pubblicazioni sui testi dell'infanzia e dell'emarginazione sociale, tradotti in molti Paesi del mondo
  • Ha tenuto lezioni nei maggiori atenei italiani ed esteri

 


Incarichi di Partito ed attività politica

  • Aderisce a Forza Italia. E' stato componente dell'Assemblea e della Direzione Nazionale del Partito Socialista Italiano

Incarichi istituzionali ed attività parlamentare
  • Nella XII legislatura, iscritto al Gruppo Parlamentare di Forza Italia, ha fatto parte della XII Commissione Permanente Affari Sociali ed ha ricoperto l'incarico di Vice Presidente della Commissione Speciale competente in materia di infanzia. Ministro per la famiglia e la solidarietà sociale nel primo Governo Berlusconi
  • Primo firmatario di una proposta di legge di modifica della legge 184/83 recante norme in materia di adozione
  • Cofirmatario di 19 proposte di legge
  • Nella XIII legislatura ha fatto parte della XII Commissione permanente Affari Sociali della Commissione Speciale per le Politiche Comunitarie ed è stato Consigliere direttivo del gruppo parlamentare

    Nelle elezioni politiche del 1996 è stato eletto nella lista di Forza Italia per il riparto proporzionale dei seggi nella XXI Circoscrizione Puglia

In qualità di Sottosegretario al Ministero della Salute gli sono state conferite le seguenti deleghe:

  • Partecipazione alle attività sanitarie del Consiglio d'Europa e dell'Organizzazione per lo sviluppo e la cooperazione economica, promozione dell'attuazione di programmi, raccomandazioni e normative delle citate organizzazioni;
  • Attività connesse alla stipula degli accordi bilaterali in ambito sanitario e dell'attuazione dei relativi programmi di attività, inventario degli accordi bilaterali in ambito sanitario e delle scienze mediche; rapporti con le Ambasciate, basi di dati sanitari di Stati Esteri;
  • Prevenzione limitatamente ai seguenti settori:
    • coordinamento degli Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera;
    • promozione della salute con particolare riferimento ai gruppi sociali ed alle fasce di età più vulnerabili, integrazione socio-sanitaria, disabilità e riabilitazione, invalidità civile;
    • promozione di comportamenti e stili di vita per la salute e relativi interventi in materia di dipendenza da farmaci e sostanze da abuso e di AIDS;
    • incidenti stradali e domestici; aspetti connessi alla protezione civile;
    • industrie insalubri e ad alto rischio; sostanze e preparati chimici;
    • salute mentale.
  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email