La direttiva generale 2017 individua gli indirizzi generali per l'attività e la gestione del Ministero della salute e conferisce ai centri di responsabilità amministrativa gli obiettivi strategici e i connessi obiettivi operativi da realizzare nel corso dell'anno. La direttiva è stata emanata il 24 gennaio 2017.

Per agevolare la consultazione, sono a disposizione le schede riepilogative degli obiettivi strategici e operativi, i relativi indicatori e target, distinte per ciascun centro di responsabilità amministrativa del Ministero:

 

  • Direzione generale della prevenzione sanitaria
    • A.1 (.pdf, 1.46 Mb) - Consolidare l'azione finalizzata alla tutela e alla promozione della salute umana di individui e collettività, presenti nel paese a qualsiasi titolo, in tutte le età della vita, attraverso interventi di prevenzione primaria, secondaria e terziaria
  • Direzione generale della programmazione sanitaria
    • B.1 (.pdf, 120 Kb) - Individuare indicatori per migliorare la conoscenza ed il monitoraggio dei sistemi regionali di erogazione dei LEA, al fine della valutazione dell’appropriatezza, della qualità, dell’efficacia e dell’efficienza delle prestazioni sanitari
    • B.2(.pdf, 86 Kb) - Programmazione, indirizzo e coordinamento del servizio sanitario nazionale per promuovere l’erogazione dei livelli essenziali di assistenza in modo uniforme su tutto il territorio nazionale
  • Direzione generale delle professioni sanitarie e delle risorse umane del Servizio sanitario nazionale
    • C.1 (.pdf, 458 Kb) - Valorizzare le competenze dei professionisti sanitari e promuovere processi finalizzati ad un esercizio corretto ed efficace delle attività ed all'integrazione delle categorie professionali, al fine della tutela della salute della persona
  • Direzione generale dei dispositivi medici e del servizio farmaceutico
    • D.1 (.pdf, 242 Kb) - Miglioramento della sostenibilità del Sistema sanitario, in particolare del comparto dei dispositivi medici (DM), attraverso la definizione di nuove linee e regole mediante lo sviluppo e l' implementazione dell' Health Technology Assessment (HTA)
  • Direzione generale della ricerca e dell'innovazione in sanità
    • E.1 (.pdf, 203 Kb) - Riqualificazione della spesa sanitaria attraverso l'aumento della qualità e della trasparenza della Ricerca biomedica italiana
  • Direzione generale della vigilanza sugli enti e della sicurezza delle cure
    • F.1 (.pdf, 202 Kb) - Migliorare l'attività di prevenzione della corruzione ponderando i livelli di rischio delle aree di attività e definendo le misure ulteriori per la neutralizzazione del medesimo in relazione al mutato assetto organizzativo del Ministero
  • Direzione generale della sanità animale e dei farmaci
    • G.1 (.pdf, 67 Kb) - Rafforzamento della sorveglianza epidemiologica
  • Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione
    • H.1 (.pdf, 210 Kb) - Consolidamento dell'azione finalizzata all'armonizzazione delle attività in materia di sicurezza degli alimenti e nutrizione
  • Direzione generale della digitalizzazione, del sistema informativo sanitario e della statistica
    • I.1 (.pdf, 380 Kb) - Implementazione delle attività di miglioramento del sistema di monitoraggio delle apparecchiature sanitarie finalizzato anche alla condivisione e fruibilità delle informazioni a tutti gli attori del sistema stesso
    • I.2 (.pdf, 216 Kb) - Definizione e modalità di generazione e utilizzo del codice univoco dell'assistito per l'interconnessione dei contenuti informativi relativi alle prestazioni sanitarie, presenti anche nel Fascicolo Sanitario Elettronico, erogate da parte del SSN
    • I.3 (.pdf, 226 Kb) - Miglioramento della consultazione e dell'accesso ai servizi sanitari per i cittadini
  • Direzione generale degli organi collegiali per la tutela della salute
    • L.1 (.pdf, 231 Kb) - Aggiornamento delle metodologie di valutazione del rischio della catena alimentare
  • Direzione generale della comunicazione e dei rapporti europei e internazionali
    • M.1 (.pdf, 205 Kb) - Promuovere il ruolo dell'Italia per la tutela della salute in ambito internazionale, anche in coerenza con le linee strategiche definite a livello comunitario e internazionale
    • M.2 (.pdf, 224 Kb) - Rafforzare la tutela della salute attraverso interventi di comunicazione nelle aree di preminente interesse
  • Direzione generale del personale, dell'organizzazione e del bilancio
    • N.1 (.pdf, 367 Mb) - Razionalizzare e contenere la spesa per il funzionamento del Ministero e dei NAS alla luce di quanto previsto in materia di spending review

 

La direttiva è stata emanata in attuazione delle priorità politiche individuate con l’Atto di indirizzo per l'ndividuazione delle priorità politiche per l'anno 2017 (.pdf, 620 Kb) del 23 settembre 2016.

La direttiva generale 2016 individua gli indirizzi generali per l'attività e la gestione del Ministero della salute e conferisce ai centri di responsabilità amministrativa gli obiettivi strategici e i connessi obiettivi operativi da realizzare nel corso dell'anno. La direttiva è stata emanata il 1° febbraio 2016 ed è stata registrata dalla Corte dei Conti in data 15 marzo 2016 (foglio n. 814).

Per agevolare la consultazione, sono a disposizione le schede riepilogative degli obiettivi strategici e operativi, i relativi indicatori e target, distinte per ciascun centro di responsabilità amministrativa del Ministero:

  • Direzione generale della prevenzione sanitaria
    • A.1 (.pdf, 2.23 Mb) - Consolidare l' azione finalizzata alla tutela e alla promozione della salute umana di individui e collettività, presenti nel paese a qualsiasi titolo, in tutte le età della vita, attraverso interventi di prevenzione primaria, secondaria e terziaria
  • Direzione generale della programmazione sanitaria
    • B.1 (.pdf, 670 Kb) - Individuare indicatori della programmazione sanitaria nazionale idonei a consentire la conoscenza ed il monitoraggio dei sistemi regionali di erogazione dei lea, al fine di promuovere, in maniera equa su tutto il territorio nazionale, l’appropriatezza, la qualità, l’efficacia, l’efficienza delle prestazioni sanitarie e la corretta allocazione delle risorse finanziarie
  • Direzione generale delle professioni sanitarie e delle risorse umane del Servizio sanitario nazionale
    • C.1 (.pdf, 224 Kb) - Valorizzare le competenze dei professionisti sanitari e promuovere processi finalizzati ad assicurare l'esercizio corretto ed efficace delle attività e meccanismi di integrazione di tutte le categorie professionali, al fine della tutela della salute della persona
  • Direzione generale dei dispositivi medici e del servizio farmaceutico
    • D.1 (.pdf, 250 Kb) - Miglioramento della sostenibilità del Sistema sanitario, in particolare del comparto dei dispositivi medici (DM), attraverso la definizione di nuove linee e regole mediante lo sviluppo e l' implementazione dell' Health Technology Assessment (HTA)
  • Direzione generale della ricerca e dell'innovazione in sanità
    • E.1 (.pdf, 274 Kb) - Riqualificazione della spesa sanitaria attraverso l'aumento della qualità e della trasparenza della Ricerca biomedica italiana
  • Direzione generale della vigilanza sugli enti e della sicurezza delle cure
    • F.1 (.pdf, 209 Kb) - Migliorare l'attività di prevenzione della corruzione ponderando i livelli di rischio delle aree di attività e definendo le misure ulteriori per la neutralizzazione del medesimo in relazione al mutato assetto organizzativo del Ministero
  • Direzione generale della sanita' animale e dei farmaci
    • G.1 (.pdf, 243 Kb) - Rafforzamento della sorveglianza epidemiologica
  • Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione
    • H.1 (.pdf, 233 Kb) - Consolidamento dell'azione finalizzata all'armonizzazione delle attività in materia di sicurezza degli alimenti e nutrizione
  • Direzione generale della digitalizzazione, del sistema informativo sanitario e della statistica
    • I.1 (.pdf, 211 Kb) - Implementazione delle attività di miglioramento del sistema di monitoraggio delle apparecchiature sanitarie finalizzato anche alla condivisione e fruibilità delle informazioni a tutti gli attori del sistema stesso
    • I.2 (.pdf, 130 Kb) - Definizione e modalità di generazione e utilizzo del codice univoco dell'assistito per l'interconnessione dei contenuti informativi relativi alle prestazioni sanitarie, presenti anche nel Fascicolo Sanitario Elettronico, erogate da parte del SSN
    • I.3 (.pdf, 209 Kb) Miglioramento della consultazione e dell'accesso ai servizi per i cittadini
  • Direzione generale degli organi collegiali per la tutela della salute
    • L.1 (.pdf, 219 Kb) - Aggiornamento delle metodologie di valutazione del rischio alimentare
  • Direzione generale della comunicazione e dei rapporti europei e internazionali
    • M.1 (.pdf, 237 Kb) - Promuovere il ruolo dell'Italia per la tutela della salute in ambito internazionale, anche in coerenza con le linee strategiche definite a livello comunitario e internazionale
    • M.2 (.pdf, 534 Kb) - Rafforzare la tutela della salute attraverso interventi di comunicazione nelle aree di preminente interesse
  • Direzione generale del personale, dell'organizzazione e del bilancio
    • N.1 (.pdf, 371 Kb) - Razionalizzare e contenere la spesa per il funzionamento del Ministero e dei NAS alla luce di quanto previsto in materia di spending review
    • N.2 (.pdf, 62 Kb) - Mantenimento dei livelli di servizio resi dall'Amministrazione attraverso modalità innovative di organizzazione del lavoro e di valorizzazione del personale

La direttiva è stata emanata in attuazione delle priorità politiche individuate con l’Atto di indirizzo per l'anno 2016 (.pdf, 620 Kb) del 4 settembre 2015.

La direttiva generale 2015 individua gli indirizzi generali per l'attività e la gestione del Ministero della salute e conferisce ai centri di responsabilità amministrativa gli obiettivi strategici e i connessi obiettivi operativi da realizzare nel corso dell'anno. La direttiva è stata emanata il 28 gennaio 2015 ed è stata registrata dalla Corte dei Conti in data 3 aprile 2015 (foglio n. 1313).

 

Per agevolare la consultazione, sono a disposizione le schede riepilogative degli obiettivi strategici e operativi, i relativi indicatori e target, distinte per ciascun centro di responsabilità amministrativa del Ministero:

  • Direzione generale della prevenzione sanitaria
    • A.1 (.pdf, 807Kb) - Consolidare l'azione finalizzata alla tutela e alla promozione della salute umana in tutte le età della vita, attraverso interventi di prevenzione primaria, secondaria e terziaria.
  • Direzione generale della programmazione sanitaria
    • B.1 (.pdf, 1.3 Mb) - Individuare indicatori della programmazione sanitaria nazionale idonei a consentire la conoscenza ed il monitoraggio dei sistemi regionali di erogazione dei lea, al fine di garantire, in maniera omogenea su tutto il territorio nazionale, l'appropriatezza, la qualita', l'efficacia e l'efficienza delle prestazioni sanitarie
  • Direzione generale delle professioni sanitarie e delle risorse umane del Servizio sanitario nazionale
    • C.1 (.pdf, 392 Kb) - Valorizzare le competenze dei professionisti sanitari e promuovere processi finalizzati ad un esercizio corretto ed efficace delle attivita' ed all'integrazione delle categorie professionali, al fine della tutela della salute della persona
  • Direzione generale dei dispositivi medici e del servizio farmaceutico
    • D.1 (.pdf, 294 Kb) - Miglioramento del sistema di monitoraggio dei consumi dei dispositivi medici direttamente acquistati dal SSN finalizzato anche alla condivisione e fruibilità delle informazioni a tutti gli attori del sistema stesso
  • Direzione generale della ricerca e dell'innovazione in sanità
    • E.1 (.pdf, 237 Kb) - Riqualificazione della spesa sanitaria attraverso l'aumento della qualità e della trasparenza della Ricerca biomedica italiana
  • Direzione generale della vigilanza sugli enti e della sicurezza delle cure
    • F.1 (.pdf, 158 Kb) - Disciplina dell'attività di vigilanza su enti pubblici vigilati dal Ministero della salute
  • Direzione generale della sanita' animale e dei farmaci
    • G.1 (.pdf, 173 Kb) - Rafforzamento della sorveglianza epidemiologica
  • Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione
    • H.1 (.pdf, 141 Kb) - Consolidamento dell'azione finalizzata all'armonizzazione delle attività di controllo in materia di sicurezza degli alimenti e nutrizione
    • H.2 (.pdf, 25 Kb) - Predisposizione e coordinamento della partecipazione del Ministero della salute ad EXPO 2015
  • Direzione generale della digitalizzazione, del sistema informativo sanitario e della statistica
    • I.1 (.pdf, 310 Kb) - Implementazione delle attività di miglioramento del sistema di monitoraggio dei consumi dei dispositivi medici direttamente acquistati dal SSN finalizzato anche alla condivisione e fruibilità delle informazioni a tutti gli attori del sistema stesso
    • I.2 (.pdf, 161 Kb) - Definizione e modalità di generazione e di utilizzo del codice univoco dell'assistito per l'interconnessione dei contenuti informativi relativi alle prestazioni sanitarie, presenti anche nel Fascicolo sanitario elettronico, erogate da parte del SSN
     
  • Direzione generale degli organi collegiali per la tutela della salute
    • L.1 (.pdf, 159 Kb) - Aggiornamento delle metodologie di valutazione del rischio della catena alimentare
  • Direzione generale della comunicazione e dei rapporti europei e internazionali
    • M.1 (.pdf, 176 Kb) - Promuovere il ruolo dell'Italia per la tutela della salute in ambito internazionale, anche in coerenza con le linee strategiche definite a livello comunitario e internazionale
    • M.2 (.pdf, 164 Kb) - Rafforzare la tutela della salute attraverso interventi di comunicazione nelle aree di preminente interesse
  • Direzione generale del personale, dell'organizzazione e del bilancio
    • N.1 (.pdf, 361 Kb) - Razionalizzare e contenere la spesa per il funzionamento del Ministero e dei NAS alla luce di quanto previsto in materia di spending review
    • N.2 (.pdf, 264 Kb) - Mantenimento dei livelli di servizio resi dall'Amministrazione attraverso modalità innovative di organizzazione del lavoro e di valorizzazione del personale

La direttiva è stata emanata in attuazione delle priorità politiche individuate con l’Atto di indirizzo per l'anno 2015 (.pdf, 714 Kb) del 5 settembre 2014

La direttiva generale 2014 individua gli indirizzi generali per l'attività e la gestione del Ministero della salute e conferisce ai centri di responsabilità amministrativa gli obiettivi strategici e i connessi obiettivi operativi da realizzare nel corso dell'anno. La direttiva è stata emanata il 28 gennaio 2014 ed è stata registrata dalla Corte dei Conti in data 6 marzo 2014 (foglio n. 597).

  • Direttiva Generale 2014 (.pdf, 552 Kb)

    • Allegato 1 - Quadro riassuntivo degli obiettivi per centro di responsabilità amministrativa (.pdf, 346 Kb)
    • Allegato 2 - Situazione del personale al 1° gennaio 2014 (.pdf, 40 Kb)
    • Allegato 3 - Modelli delle schede obiettivo (.pdf, 47 Kb)


Per agevolare la consultazione, sono a disposizione le schede riepilogative degli obiettivi strategici e operativi, i relativi indicatori e target, distinte per ciascun centro di responsabilità amministrativa del Ministero:

  • Dipartimento della sanità pubblica e dell’innovazione
    • A.1 (.pdf, 653 Kb) - Consolidamento dell’azione finalizzata alla tutela e alla promozione della salute umana in tutte le età della vita, attraverso interventi di prevenzione primaria, secondaria e terziaria;
    • A.2 (.pdf, 374 Kb) - Riqualificazione della spesa sanitaria attraverso l'aumento della qualità e della trasparenza della ricerca biomedica italiana
    • A.3 (.pdf, 331 Kb) - Promozione del ruolo dell'Italia per la tutela della salute in ambito internazionale, anche in coerenza con le linee strategiche definite a livello comunitario e internazionale, alla luce dell'esperienza del Servizio sanitario nazionale
    • A.4 (.pdf, 319 Kb) - Rafforzamento della tutela della salute attraverso interventi di comunicazione nelle aree di preminente interesse
  • Dipartimento della programmazione e dell’ordinamento del Servizio sanitario nazionale
    • B.1 (.pdf, 483 Kb) - Individuazione degli indicatori della programmazione sanitaria nazionale idonei a consentire la conoscenza ed il monitoraggio dei sistemi regionali di erogazione dei LEA, al fine di garantire, in maniera omogenea su tutto il territorio nazionale, l'appropriatezza, la qualità, l'efficacia e l'efficienza delle prestazioni sanitarie
    • B.2 (.pdf, 243 Kb) - Miglioramento del sistema di monitoraggio dei consumi dei dispositivi medici direttamente acquistati dal SSN finalizzato anche alla condivisione e fruibilità delle informazioni a tutti gli attori del sistema stesso
    • B.3 (.pdf, 163 Kb) - Definizione delle modalità di generazione e di utilizzo del codice univoco dell’assistito per l’interconnessione dei contenuti informativi relativi alle prestazioni sanitarie, presenti anche nel Fascicolo sanitario elettronico, erogate  da parte del SSN
    • B.4 (.pdf, 324 Kb) - Valorizzazione delle competenze dei professionisti sanitari e promuovere processi finalizzati ad assicurare l’esercizio corretto ed efficace delle attività e meccanismi di integrazione di tutte le categorie professionali, al fine della tutela della salute della persona
    • B.5 (.pdf, 247 Kb) - Miglioramento del sistema di monitoraggio dei consumi dei dispositivi medici direttamente acquistati dal SSN finalizzato anche alla condivisione e fruibilità delle informazioni a tutti gli attori del sistema stesso
  • Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute
    • C.1 (.pdf, 401 Kb) - Rafforzamento della sorveglianza epidemiologica
    • C.2 (.pdf, 164 Kb) - Standardizzazione delle procedure di controllo all'importazione di prodotti di origine non animale e di materiali a contatto, con particolare riguardo all'attività di campionamento e alla formazione del personale
    • C.3 (.pdf, 164 Kb) - Elaborazione di nuove procedure e modalità operative in applicazione del nuovo assetto regolamentare del settore dei prodotti fitosanitari previsto dal Regolamento (CE) 1107/2009 e dai Regolamenti comunitari collegati emanati ed in via di emanazione
    • C.4 (.pdf, 164 Kb) - Aggiornamento delle metodologie di valutazione del rischio della catena alimentare
  • Ufficio generale delle risorse, dell’organizzazione e del bilancio
    • D.1 (.pdf, 321 Kb) - Razionalizzazione e contenimento della spesa per il funzionamento del Ministero e dei NAS alla luce di quanto previsto in materia di spending review
    • D.2 (.pdf, 320 Kb) - Mantenimento  dei livelli di servizio resi dall'Amministrazione attraverso modalità innovative di organizzazione del lavoro e di valorizzazione del personale


La direttiva è stata emanata in attuazione delle priorità politiche individuate con l’Atto di indirizzo per l'anno 2014 (.pdf, 289 Kb) dell'8 ottobre 2013.

La direttiva generale 2013 individua gli indirizzi generali per l'attività e la gestione del Ministero della salute e conferisce ai centri di responsabilità amministrativa gli obiettivi strategici e i connessi obiettivi operativi da realizzare nel corso dell'anno. La direttiva è stata emanata il 29 gennaio 2013 e registrata dalla Corte dei Conti in data 11 marzo 2013 (registro n. 3, foglio n. 121).

  • Direttiva Generale 2013 (.pdf, 418 Kb)

    • Allegato 1 - Quadro riassuntivo degli obiettivi per centro di responsabilità amministrativa (.pdf, 408 Kb)
    • Allegato 2 - Situazione del personale al 31 dicembre 2012 (.pdf, 46 Kb)
    • Allegato 3 - Modelli delle schede obiettivo (.pdf, 43 Kb)


Per agevolare la consultazione, sono a disposizione le schede riepilogative degli obiettivi strategici e operativi, i relativi indicatori e target, distinte per ciascun centro di responsabilità amministrativa del Ministero:

  • Dipartimento della sanità pubblica e dell’innovazione
    • A.1 - Consolidare l’azione finalizzata alla tutela e alla promozione della salute umana in tutte le età della vita, attraverso interventi di prevenzione primaria, secondaria e terziaria
    • A.2 - Riqualificazione della spesa sanitaria attraverso l’aumento della qualità e della trasparenza della Ricerca Biomedica Italiana
    • A.3 - Promuovere il ruolo dell’Italia per la tutela della salute in ambito internazionale, anche in coerenza con le linee strategiche definite a livello comunitario e internazionale, alla luce dell’esperienza del Servizio Sanitario Nazionale
    • A.4 - Realizzare interventi di comunicazione, anche on line, nelle aree di preminente interesse per la tutela della salute, attraverso iniziative di informazione, pubblicazioni e studi, anche in collaborazione con organismi istituzionali e associazioni del terzo settore
  • Dipartimento della programmazione e dell’ordinamento del Servizio sanitario nazionale
    • B.1 - Individuare indicatori della programmazione sanitaria nazionale idonei a consentire la conoscenza ed il monitoraggio dei sistemi regionali di erogazione dei LEA, al fine di garantire, in maniera omogenea su tutto il territorio nazionale, l'appropriatezza, la qualità, l'efficacia e l'efficienza delle prestazioni sanitarie
    • B.2 - Miglioramento del sistema di monitoraggio dei consumi dei dispositivi medici direttamente acquistati dal SSN finalizzato anche alla condivisione e fruibilità delle informazioni a tutti gli attori del sistema stesso
    • B.3 - Definizione delle modalità di generazione e di utilizzo del codice univoco dell’assistito per l’interconnessione dei contenuti informativi relativi alle prestazioni sanitarie, presenti anche nel Fascicolo sanitario elettronico, erogate  da parte del SSN
    • B.4 - Promuovere la qualità dell’assistenza sanitaria privilegiando la riorganizzazione delle cure primarie e di quelle ospedaliere e implementando il rapporto funzionale tra ospedale e territorio, al fine del miglioramento dell’efficacia e della qualità delle prestazioni
    • B.5 - Lotta alla contraffazione dei prodotti cosmetici, finalizzata alla tutela della salute del cittadino
    • B.6 - Miglioramento del sistema di monitoraggio dei consumi dei dispositivi medici direttamente acquistati dal SSN finalizzato anche alla condivisione e fruibilità delle informazioni a tutti gli attori del sistema stesso
  • Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute
    • C.1 -  Rafforzamento della sorveglianza epidemiologica
    • C.2 - Standardizzazione delle procedure di controllo all'importazione di prodotti di origine non animale e di materiali a contatto, con particolare riguardo all'attività di campionamento e alla formazione del personale
    • C.3 - Elaborazione di nuove procedure e modalità operative in applicazione del nuovo assetto regolamentare del settore dei prodotti fitosanitari previsto dal Regolamento (CE) 1107/2009 e dai Regolamenti comunitari collegati emanati ed in via di emanazione
    • C.4 - Aggiornamento delle metodologie di valutazione del rischio della catena alimentare
  • Ufficio generale delle risorse, dell’organizzazione e del bilancio
    • D.1 - Razionalizzazione e contenimento della spesa per il funzionamento del Ministero e dei NAS alla luce di quanto previsto in materia di spending review
    • D.2 - Mantenimento  dei livelli di servizio resi dall'Amministrazione attraverso modalità innovative di organizzazione del lavoro e di valorizzazione del personale


La direttiva è stata emanata in attuazione delle priorità politiche individuate con l’Atto di indirizzo per l'anno 2013(.pdf, 195 Kb) del 3 ottobre 2012.

La direttiva generale 2012 individua gli indirizzi generali per l'attività e la gestione del Ministero della salute e conferisce ai centri di responsabilità amministrativa gli obiettivi strategici e i connessi obiettivi operativi da realizzare nel corso dell'anno. La direttiva è stata emanata il 19 gennaio 2012 e trasmessa alla Corte dei Conti per la registrazione.

  • Direttiva Generale 2012 (.pdf, 249 Kb) 

    • Allegato 1 - Quadro riassuntivo degli obiettivi per centro di responsabilità amministrativa (.pdf, 408 Kb)
    • Allegato 2 - Situazione del personale al 31 dicembre 2011 (.pdf, 182 Kb)
    • Allegato 3 - Modelli delle schede obiettivo (.pdf, 361 Kb)


Per agevolare la consultazione, sono a disposizione le schede riepilogative degli obiettivi strategici e operativi, i relativi indicatori e target, distinte per ciascun centro di responsabilità amministrativa del Ministero:

  • Dipartimento della sanità pubblica e dell’innovazione
    • A.1 - Consolidare l’azione finalizzata alla tutela e alla promozione della salute umana in tutte le età della vita, attraverso interventi di prevenzione primaria, secondaria e terziaria
    • A.2 - Riqualificazione della spesa sanitaria attraverso l’aumento della qualità e della trasparenza della Ricerca Biomedica Italiana
    • A.3 - Promuovere il ruolo dell’Italia per la tutela della salute in ambito internazionale, anche in coerenza con le linee strategiche definite a livello comunitario e internazionale, alla luce dell’esperienza del Servizio Sanitario Nazionale.
    • A.4 - Realizzare interventi di comunicazione, anche on line, nelle aree di preminente interesse per la tutela della salute, attraverso iniziative di informazione, pubblicazioni e studi, anche in collaborazione con organismi istituzionali e associazioni del terzo settore
  • Dipartimento della programmazione e dell’ordinamento del Servizio sanitario nazionale
    • B.1 - Individuare indicatori della programmazione sanitaria nazionale idonei a consentire la conoscenza ed il monitoraggio dei sistemi regionali di erogazione dei LEA, al fine di garantire, in maniera omogenea su tutto il territorio nazionale, l'appropriatezza, la qualità, l'efficacia e l'efficienza delle prestazioni sanitarie
    • B.2 - Realizzazione di una scheda metodologica di analisi per la lettura integrata delle prestazioni nell’ambito dei Livelli Essenziali di Assistenza
    • B.3 - Promuovere la qualità nell'impiego delle risorse umane in assistenza sanitaria, privilegiando l'integrazione professionale nelle cure primarie e in quelle ospedaliere e implementando collaborazione professionale nel rapporto funzionale tra ospedale e territorio
    • B.4 - Lotta alla contraffazione dei prodotti cosmetici, finalizzata alla tutela della salute del cittadino
    • B.5 - Implementazione, in collaborazione con la DGSISS, delle attività finalizzate al miglioramento del sistema di monitoraggio dei consumi dei dispositivi medici direttamente acquistati dal SSN
  • Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute
    • C.1 -  Rafforzamento della sorveglianza epidemiologica
    • C.2 - Standardizzazione delle procedure di controllo all'importazione di prodotti di origine non animale e di materiali a contatto, con particolare riguardo all'attività di campionamento e alla formazione del personale
    • C.3 - Elaborazione di nuove procedure e modalità operative in applicazione del nuovo assetto regolamentare del settore dei prodotti fitosanitari previsto dal Regolamento (CE) 1107/2009 e dai Regolamenti comunitari collegati emanati ed in via di emanazione
    • C.4 - Aggiornamento delle metodologie di valutazione del rischio della catena alimentare
  • Ufficio generale delle risorse, dell’organizzazione e del bilancio
    • D.1 - Razionalizzare e contenere la spesa per il funzionamento del Ministero e dei NAS attraverso modelli organizzativi e gestionali innovativi
    • D.2 - Garantire i livelli di servizio resi dall'Amministrazione potenziando il benessere organizzativo attraverso modalità innovative di organizzazione del lavoro e di valorizzazione del personale, a fronte delle riduzioni di risorse umane e finanziarie

La direttiva è stata emanata in attuazione delle priorità politiche individuate con l’Atto di indirizzo per l'anno 2012 del 4 agosto 2011.

Data di pubblicazione: 8 marzo 2013, ultimo aggiornamento 25 gennaio 2017