Home / Farmaci antivirali

Farmaci antivirali

immagini di vari farmaci


Sebbene la vaccinazione antinfluenzale annuale rappresenti la migliore strategia per la prevenzione delle complicanze delle infezioni da virus influenzali, gli antivirali possono essere considerati come ulteriore presidio per la chemioprofilassi e il trattamento dell’influenza.

E' importante ricordare che gli antivirali:

  • non sono un’alternativa alla vaccinazione
  • devono essere sempre assunti su prescrizione e sotto controllo medico
  • devono essere assunti con tempestività.

Degli antivirali attualmente in commercio in Italia (inibitori M2: amantidina; inibitori della neuraminidasi: oseltamivir e zanamivir) sono autorizzati per l’uso profilattico l’amantidina e l’oseltamivir.

L’amantidina è un farmaco indicato per l’influenza causata dai virus di tipo A.
L'utilizzo del farmaco è associato ad effetti collaterali e quindi non è raccomandato se non in particolari condizioni.

L’oseltamivir è indicato contro l’ influenza A e B ed è caratterizzato da migliore tollerabilità, rispetto all’amantidina.

L’efficacia profilattica degli antivirali dipende in modo cruciale dal tempo di somministrazione, che non deve superare le 48 ore dall’esordio dei sintomi del caso indice.
In letteratura è stato descritto che i virus dell’influenza possono acquisire resistenza agli antivirali.
Per questo, l’uso profilattico degli antivirali non è raccomandato di routine durante le epidemie stagionali di influenza.

Per approfondire consulta:



Data di pubblicazione: 23 settembre 2008 , ultimo aggiornamento 4 ottobre 2018



Condividi

Tag associati a questa pagina

Argomenti correlati


Argomenti

.