Direzione generale della prevenzione sanitaria

Pubblicazione: 9 dicembre 2020

Data di scadenza: 9 gennaio 2021

Avviso pubblico per l'attribuzione di n. 1 incarico di medico generico fiduciario domiciliare per l’assistenza sanitaria e medico-legale al personale navigante, marittimo e dell’aviazione civile, per le località di Livorno e zone limitrofe entro 10 km.

 


PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE


I medici aspiranti all’incarico, entro il 9 gennaio 2021 a pena di esclusione, devono inoltrare apposita domanda sottoscritta al Ministero della Salute - Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria - Ufficio 1, esclusivamente dalla propria casella di Posta Elettronica Certificata, all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata: dgprev@postacert.sanita.it, avente come oggetto: ” Avviso Pubblico per un incarico di medico generico fiduciario domiciliare per le località di Livorno e zone limitrofe entro 10 km. ”, specificando i titoli accademici e di servizio posseduti, il curriculum formativo e professionale, nonché l’esatto indirizzo, il recapito telefonico (anche cellulare) e l’indirizzo di posta elettronica.

Nella domanda, che dovrà essere redatta utilizzando il modulo allegato all'avviso pubblico, devono essere elencati gli incarichi professionali e l’ente per conto del quale detti incarichi vengono svolti, il luogo ove le relative prestazioni vengono rese, nonché l’esatta distribuzione delle stesse nell’arco della giornata.

Nella domanda, inoltre, bisogna precisare, oltre gli attuali incarichi (natura giuridica, decorrenza, eventuale durata se temporanea), anche gli incarichi già svolti come titolare o sostituto, indicando anche per questi la natura giuridica e l’esatta durata (anni, mesi, giorni), precisando la data di decorrenza e cessazione dell’incarico.

Le modalità di partecipazione, i requisiti richiesti e i titoli valutabili per il conferimento dell'incarico sono specificati nell'Avviso.

  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 9 dicembre 2020

Documentazione

Bando

Presentazione delle domande