Report attività di controllo antidoping - gennaio-agosto 2016

A cura di Ministero della Salute

Anno 2016

Abstract
Nel corso dei primi otto mesi del 2016 la Sezione per la Vigilanza ed il controllo sul Doping e per la tutela della salute nelle attività sportive (CVD) del comitato Tecnico Sanitario, istituita presso il Ministero della Salute in attuazione dell'art. 3 comma 1 della legge 376/2000, ha programmato controlli antidoping anche con il supporto del Comando Carabinieri per la tutela della salute - NAS.
Ai sensi del DM Salute del 14 febbraio 2012, i carabinieri NAS partecipano all'individuazione preliminare di gare e atleti "con elevati profili di rischio" selezionati attraverso attività informative e operative svolte e raccolte sul territorio.
In tale contesto, la Sezione ha programmato controlli antidoping su 105 manifestazioni sportive: in queste, 93 controlli si sono svolti regolarmente (88,6%), mentre in 12 non sono stati portati a termine (11,4%).
I controlli hanno riguardato sia le manifestazioni delle Federazioni Sportive Nazionali (FSN) e delle Discipline Sportive Associate (DSA), che quelle degli Enti di Promozione Sportiva (EPS).
Nel corso di questi eventi sono stati sottoposti a controllo antidoping 427 atleti, di cui 331 maschi (77,5%) e 96 femmine (22,5%) con un età media di 30,7 anni (30,8 i maschi e 30,3 le femmine).
Da segnalare il caso di un atleta che ha rifiutato il controllo antidoping. In Tabella 1 viene riportato il numero assoluto di eventi sportivi ed atleti sottoposti a controlli, stratificati per Federazione, Disciplina Sportiva Associata o Ente di Promozione Sportiva di appartenenza.

Periodo di riferimento gennaio-agosto 2016

Download


Data di pubblicazione: 21 dicembre 2016 , ultimo aggiornamento 21 dicembre 2016

Consulta le pubblicazioni di Antidoping

Vai all'archivio completo delle pubblicazioni