Home / Argomenti - Curarsi in un altro Paese dell'Unione Europea / Reclami e ricorsi per le cure nell'Unione europea

Reclami e ricorsi per le cure nell'Unione europea

Paziente che presenta un ricorso


Le procedure di reclamo al Direttore Generale della ASL, in caso di rigetto in prima istanza delle domande di autorizzazione o di rimborso, sono le stesse, qualunque sia il sistema utilizzato.

In caso di rigetto definitivo della domanda di autorizzazione o di rigetto definitivo, parziale o totale, della domanda di rimborso delle spese potrai presentare ricorso alle competenti sedi giurisdizionali.

Se hai subito un disservizio o un danno alla tua salute a seguito di una prestazione sanitaria effettuata in un altro Paese dell’UE, ti consigliamo di rivolgerti al Punto di Contatto Nazionale del Paese di cura (direttamente o tramite il Punto di Contatto Nazionale Italiano) che potrà fornirti informazioni sui tuoi diritti e sulle modalità di accesso ai rimedi extragiudiziali e/o giudiziali, civili e penali previsti da ciascun ordinamento.

Ti segnaliamo, inoltre, la possibilità di utilizzare il servizio dell’amministrazione europea SOLIVIT, per la risoluzione delle controversie in merito al rispetto dei diritti di cittadini dell'Unione Europea. Il servizio SOLVIT contatterà le amministrazioni interessate, per determinare rimedi extragiudiziali al vostro problema.



Data di pubblicazione: 4 aprile 2014 , ultimo aggiornamento 11 ottobre 2019



Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google +
  • Stampa
  • Invia email

Tag associati a questa pagina

Argomenti - Curarsi in un altro Paese dell'Unione europea

Punto di Contatto Nazionale


.