Home / Moduli e servizi online / Assistenza sanitaria per extracomunitari / Esame delle richieste di ingresso per cure in Italia di cittadini extracomunitari

Esame delle richieste di ingresso per cure in Italia di cittadini extracomunitari

La proceduraLa procedura

Esame delle richieste di ingresso per cure in Italia di cittadini extracomunitari residenti in paesi privi di strutture sanitarie idonee e adeguata.
Sulla base della valutazione tecnico-sanitaria e delle risorse finanziarie annualmente assegnate vengono individuati i casi da autorizzare per la presa in carico da parte del Ministero della Salute.
L'autorizzazione, d'intesa con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, viene comunicata alla struttura sanitaria e al richiedente per l'avvio della procedura di ingresso .

Chi può richiederloChi può richiederlo

  • Il cittadino extracomunitario
  • Organismi pubblici e privati

Cosa serve per richiederloCosa serve per richiederlo

  • certificazione sanitaria, attestante la patologia del richiedente. La certificazione rilasciata all'estero deve essere corredata da traduzione in lingua italiana.
  • dati anagrafici dello straniero con indicazione del paese di provenienza
  • garanzia della copertura delle spese di viaggio e di soggiorno al di fuori della struttura sanitaria per se e l'eventuale accompagnatore


Una volta ottenuta l'autorizzazione il Ministero della Salute provvederà a richiedere l'intesa al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per il rilascio del visto d'ingresso per cure mediche.

Il cittadino extracomunitario può fare ingresso per cure in Italia anche con le seguenti modalità:

  1. dietro pagamento dei relativi oneri. A tal fine presenta alla Rappresentanza diplomatica italiana all'estero la seguente documentazione
    • dichiarazione della struttura sanitaria prescelta che indichi il tipo di cura, la data di inizio e la durata presumibile della stessa, la durata dell'eventuale degenza;
    • attestazione dell'avvenuto deposito cauzionale pari al 30% del presumibile costo delle prestazioni richieste da versare alla struttura prescelta;
    • garanzia della copertura delle spese di viaggio e di soggiorno al di fuori della struttura sanitaria per se e l'eventuale accompagnatore;
    • certificazione sanitaria, attestante la patologia. La certificazione rilasciata all'estero deve essere corredata da traduzione in lingua italiana.
  2. con oneri a carico della Regione che ha adottato programmi umanitari di cui all'art. 32, comma 15, L 449/97. A tal fine presenta l'istanza direttamente alla Regione stessa.

ModuliModuli

Come si presenta la richiestaCome si presenta la richiesta

  • Posta tradizionale
    Ufficio destinatario: Direzione Generale della Programmazione Sanitaria (DGPROGS) - Ufficio 8 - Funzioni statali in materia di assistenza sanitaria internazionale
    Indirizzo destinatario: Viale Giorgio Ribotta, 5 - 00144 Roma
  • PEC
    Indirizzo di PEC: sanita.estero@postacert.sanita.it
    Oggetto: ASE-EXT-RIC
  • E-Mail
    Indirizzo email destinatario: minsalute_estero.dgprog@sanita.it
    Oggetto: ASE-EXT-RIC

Quanto tempo ci vuoleQuanto tempo ci vuole

Non è presente nessuna descrizione

Quanto costaQuanto costa

Tariffa: Il servizio è gratuito


Come viene comunicato l'esitoCome viene comunicato l'esito

  • Posta tradizionale
  • Posta elettronica certificata

Dove viene pubblicato l'esitoDove viene pubblicato l'esito

Non è prevista la pubblicazione dell'esito

NormativaNormativa

  • art. 12 - comma 2 - lettera c) del Decreto legislativo così 30/12/92 n. 502, così come modificato dal Decreto legislativo 7/12/93 n. 517.
  • art. 36 del Testo Unico Dlg 286/98 e succ. mod. ed integr.
  • art. 44 del Regolamento di attuazione DPR 394/1999 e succ. mod. ed integr.
  • Circolare del Ministero della Salute n. 5 del 24/03/2000
  • art. 32 comma 15 - della legge 27.12 1997, n. 449.


Consulta il Trovanormesalute

ContattiContatti

  • Nominativo: Direzione Generale della Programmazione Sanitaria - Ufficio 8
    Indirizzo: Viale Giorgio Ribotta, 5 - 00144 Roma
    Telefono: 06 59941
    Email: minsalute_estero.dgprog@sanita.it

Ufficio responsabile del procedimentoUfficio responsabile del procedimento

Direzione Generale della Programmazione Sanitaria (DGPROGS)
Ufficio 8 - Funzioni statali in materia di assistenza sanitaria internazionale

FAQFAQ

Non sono presenti FAQ

TemiAree e siti tematici

Ufficio responsabile del procedimentoUfficio


Data ultimo aggiornamento: 23 luglio 2020


Moduli e servizi online

.