Ministero della Salute

Piano Nazionale Integrato 2015 - 2018

Data di pubblicazione: 1 gennaio 2015

Piano di monitoraggio sulla presenza dell’Ostreopsis ovata e delle sue tossine nei molluschi, crostacei e gasteropodi ed echinodermi

FONTE: Regione Campania

Informazioni

Macroarea:  Alimenti
Settore:  Sicurezza e Nutrizione
Tipologia dell'attività: 5 - Attività di controllo ufficiale a carattere regionale

Normativa di riferimento:
Piano di monitoraggio SEZ. 2.3.6.f del P.R.I.


Autorità competenti

AC Regionali
Gruppo di Coordinamento Regionale (GCR) per la gestione del rischio conseguente alla presenza di Ostreopsis ovata.
Il gruppo è formato da:

Ruoli:
Programmazione dei controlli, individuazione delle procedure di controllo, individuazione e procedurizzazione delle emergenze e delle positività

AC Locali
AA.SS.LL. – Servizi Veterinari –ARPAC - Stazione Zoologica Anton Dorhn;

Ruoli:
Pianificazione e svolgimento delle attività di controllo


Dettagli attività

Categorizzazione degli eventuali rischi e modalità di applicazione delle categorie di rischio

la categorizzazione del rischio è relativa alle diverse tipologie di aree costiere: quelle considerate più a rischio sono le aree destinate alla balneazione ed alla piccola pesca costiera

Frequenza (o criteri per stabilire frequenza)

Quindicinale per ogni Comune costiero con frequenza variabile in caso di positività

Luogo e momento del controllo

Produzione primaria in aree destinate alla balneazione ed alla piccola pesca costiera

Metodi e tecniche

Verifiche e campionamenti per analisi; controlli ispettivi dell’ambiente marino

Modalità rendicontazione, verifica e feedback

Rendicontazione: tramite GISA e tramite consuntivo del Gruppo Regionale
Verifica quantitativa: effettuata dal Settore Veterinario a fine anno
Verifica qualitativa: da parte dei sistemi di controllo delle singole AA.SS.LL.
Feedback: analisi del rischio scaturito dall’identificazione e dallo studio, da parte del Gruppo Regionale, delle eventuali positività



Tag associati a questa pagina: Pesci, molluschi e crostaceiSicurezza alimentareTossinfezioni e intossicazioni alimentari