Ministero della Salute

Piano Nazionale Integrato 2015 - 2018

Data di pubblicazione: 1 gennaio 2015

Piano di monitoraggio sulla conformità degli alimenti importati da paesi terzi alle norme sanitarie e commerciali

FONTE: Regione Campania

Informazioni

Macroarea: Alimenti
Settore:  Sicurezza e Nutrizione
Tipologia dell'attività: 5 - Attività di controllo ufficiale a carattere regionale

Normativa di riferimento:
Piano di monitoraggio SEZ. 2.3.6.f) del P.R.I.


Autorità Competenti

AC Regionali:
Assessorato alla Sanità – Settore Veterinario e Settore Assistenza Sanitaria – Osservatorio Regionale per la Sicurezza Alimentare (ORSA)

Ruoli:
Programmazione dei controlli ed individuazione delle procedure di controllo

AC Locali:
AA.SS.LL. – Servizi Veterinari e SIAN

Ruoli:
Pianificazione e svolgimento delle attività di controllo


Dettagli attività

Categorizzazione degli eventuali rischi e modalità di applicazione delle categorie di rischio

La Regione Campania ha istituito un sistema di categorizzazione di rischio delle imprese in cui ogni tecnica di controllo influisce come dato storico sulla categorizzazione delle stesse. Il punto 0 è rappresentato dalla ispezione con la tecnica della sorveglianza durante la quale viene sottoposta a verifica tutta l’impresa e, tramite una check list, viene assegnato un punteggio da cui discende la categoria di rischio. Per ogni categoria sono previsti ulteriori controlli ufficiali il cui punteggio delle non conformità contribuisce come dato storico al punteggio della prossima check list della sorveglianza. Il numero e il tipo di controlli si effettuano in base alla categoria di rischio, la quale può variare nel tempo.

Frequenza (o criteri per stabilire frequenza)

La pianificazione dei controlli (frequenza e tecnica) viene operata in base alla categoria di rischio dell’impresa.  

Luogo e momento del controllo

commercializzazione - annuale

Metodi e tecniche

Ispezioni o audit delle imprese a vocazione “etnica” nella fase di deposito all’ingrosso, vendita al consumatore finale e somministrazione

Modalità rendicontazione, verifica e feedback

Rendicontazione: tramite GISA
Verifica quantitativa: effettuata a livello A.S.L. e dai Settori Veterinario ed Assistenza Sanitaria semestralmente
Verifica qualitativa: da parte dei sistemi di controllo delle singole AA.SS.LL.
Feedback: analisi del rischio scaturito dall’identificazione e dallo studio, da parte dei Settori Regionali e dell’ORSA, delle non conformità



Tag associati a questa pagina: Import-export extra UESicurezza alimentare