Ministero della Salute

Piano Nazionale Integrato 2015 - 2018

Data di pubblicazione: 1 gennaio 2015

Allevamenti suini e avicoli - Verifica delle norme di biosicurezza

FONTE: Regione Lombardia

Informazioni


Macroarea: Sanità Animale
Settore: Malattie Infettive
Tipologia dell'attività: 5 Attività di controllo ufficiale a carattere regionale

Normativa di riferimento:
Attività di Controllo Ufficiale (DDS 5923/2099; DDUO 3009/2011)


Autorità Competenti e Laboratori

AC Regionali: 
Regione Lombardia
DG Sanità U.O. Veterinaria

Ruoli:
Ente di governo con funzioni di pianificazione, monitoraggio valutazione e verifica delle prestazioni sanitarie erogate dalle ASL

 

AC Locali:
Dipartimenti di Prevenzione
Veterinari delle ASL della Regione Lombardia

Ruoli:
Programmazione ed erogazione delle prestazioni sanitarie pianificate dalla Regione


Dettagli Attività

Categorizzazione degli eventuali rischi e modalità di applicazione delle categorie di rischio

Il rispetto delle norme di biosicurezza risulta essere molto importante al fine di prevenire l’ingresso delle malattie negli allevamenti. In tal senso, le modalità di allevamento e/o flussi commerciali possono costituire  cmq un fattore di rischio importante.

Frequenza (o criteri per stabilire frequenza)

Le verifiche  devono essere effettuate negli:

I controlli devono essere effettuati almeno una volta all’anno; negli allevamenti avicoli che effettuato commercio extra regionale e/o partecipano fiere/mostre/mercati i controlli devono essere fatti almeno 2 volte l’anno

Luogo e momento del controllo

Allevamenti suini e avicoli anche contestualmente ad altre attività (es. monitoraggio sierologico)

Metodi e tecniche

Le verifiche devono essere condotte verificando il rispetto dei requisiti strutturali e gestionali previsti dalla norma.

Modalità rendicontazione, verifica e feedback

Registrazione in SIV delle verifiche effettuate e relativo esito.



Tag associati a questa pagina: Malattie degli animaliPollameSuini