Sei in: Home > 2. Autorità competenti e Laboratori Nazionali di Riferimento > B. Laboratori Nazionali di Riferimento > Malattia Aujeszky-Pseudorabbia - Centro di Referenza Nazionale

Malattia Aujeszky-Pseudorabbia - Centro di Referenza Nazionale

FONTE: Centri di Referenza Nazionali (CRN)

CRN Centro di referenza nazionale per la malattia di Aujeszky – Pseudorabbia

Sede:
Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell'Emilia Romagna "Bruno Ubertini"
Via Bianchi, 9
25124 Brescia

Numero di accreditamento:
0148

Responsabile:
Ana Moreno

Contatti:
Tel: 030 2290361
Tel: 030 2290289
Fax: 030 2290535
e-mail: anamaria.morenomartin@izsler.it

Sito web:
Sezione Centri di Referenza / Sottosezione Centro di referenza nazionale per la malattia di Aujeszky - Pseudorabbia

Decreto di istituzione del Centro di Referenza Nazionale:
Decreto Ministeriale  8.5.2002 

 



Obiettivi, scopi e finalità del Centro di Referenza Nazionale:
L'attività del Centro di Referenza ha come finalità la preparazione di materiali di riferimento per la sierologia sia per uso interno sia per la rete degli II.ZZ.SS, e una attività di studio con lo scopo di monitorare l'infezione da virus della malattia di Aujeszky. Le attività svolte dal Centro comprendono:

  • Standardizzazione e validazione di metodiche diagnostiche
  • Produzione e distribuzione di reagenti
  • Diagnosi sierologica e virologica
  • Organizzazione di circuiti interlaboratorio

A questo si affianca un'attività di Ricerca e sperimentazione, la realizzazione di iniziative di Aggiornamento e formazione professionale, la fornitura di Consulenze a referenti pubblici (Ministero, regione, ASL) e privati, la Pubblicazione di indagini scientifiche e testi a carattere divulgativo su riviste internazionali e nazionali, nonché di pagine dedicate sul Sito Web dell'IZSLER.

Attività di analisi:
Tabella

Modalità di pianificazione e organizzazione delle prove interlaboratorio e di confronto:
Il CRMA organizza un ring test sierologico alla fine dell’anno con scadenza a gennaio dell’anno successivo con lo scopo di monitorare le prestazioni dei laboratori coinvolti nel piano di sorveglianza sierologica. Il ring test  include la ricerca di anticorpi nei confronti della glicoproteina B (gB) e la glicoproteina E (gE). 

Il Centro partecipa annualmente al ring test internazionale, organizzato dal Centro di Riferimento OIE per MA,  Laboratoire de Ploufragan-Plouzane (Francia).


Data di pubblicazione: 1 gennaio 2015, ultimo aggiornamento 22 luglio 2016

Tag associati a questa pagina: Malattie degli animaliSuini


Condividi:

  • Facebook