Sei in: Home > Appendice - Sezioni regionali > Regione Campania > Piano di monitoraggio sui prodotti lattiero caseari derivati da latte di bufala

Piano di monitoraggio sui prodotti lattiero caseari derivati da latte di bufala

FONTE: Regione Campania

Macroarea: Alimenti
Settore: Sicurezza e Nutrizione
Tipologia dell'attività: 5 - Attività di controllo ufficiale a carattere regionale

Normativa di riferimento:
Legge Regionale 3/05


AC Regionali:
Assessorato alla Sanità – Settore Veterinario

Ruoli:
Programmazione dei controlli ed individuazione delle procedure di controllo

AC Locali:
AA.SS.LL. – Servizi Veterinari

Ruoli:
Pianificazione e svolgimento delle attività di controllo


Categorizzazione degli eventuali rischi e modalità di applicazione delle categorie di rischio

La pianificazione viene operata in base ad un solo fattore della categorizzazione di rischio, quale l’entità produttiva

Frequenza (o criteri per stabilire frequenza)

n. 1 campione ogni 10 quintali di prodotto per le imprese che trasformano latte bufalino

Luogo e momento del controllo

Imprese che trasformano latte bufalino e imprese che commercializzano prodotti a base di latte di bufala prodotti in Campania

Metodi e tecniche

verifiche e campionamenti per esami chimici, fisici e microbiologici, nonché controlli ispettivi e morfologici, dei prodotti derivati dal latte di bufala (prodotti trasformati di esclusiva provenienza bufalina o prodotti trasformati partendo da una miscela di latti in cui sia però preponderante quello bufalino) quali mozzarelle, mozzarelle di bufala campana, ricotta etc.

Modalità rendicontazione, verifica e feedback

Rendicontazione: tramite GISA e tramite consuntivo dell’IZSM
Verifica quantitativa: effettuata dal Settore Veterinario a fine anno
Verifica qualitativa: da parte dei sistemi di controllo delle singole AA.SS.LL.
Feedback: analisi del rischio scaturito dall’identificazione e dallo studio, da parte del Settore Veterinario e dell’Osservatorio Regionale sulla Sicurezza Alimentare, delle non conformità


Data di pubblicazione: 1 gennaio 2015

Tag associati a questa pagina: Alimenti di origine animaleSicurezza alimentare


Condividi:

  • Facebook