Menu nascosto all'interno della pagina
Piano Nazionale Integrato 2011-2014
Ultimo aggiornamento:  16 Dicembre 2010


Cap. 2D - FORMAZIONE

La sezione D del capitolo 2 è relativa alle disposizioni adottate per garantire che il personale che effettua i controlli ufficiali possieda le qualifiche, la formazione e le competenze necessarie per effettuare tali controlli in modo efficace.

In particolare, vi sono descritte le modalità applicate al fine di garantire che il personale che effettua i controlli riceva una formazione adeguata, si mantenga aggiornato nella sua sfera di competenza ed abbia la capacità di praticare attività di cooperazione multidisciplinare, come previsto dall'art. 6 del Reg. (CE) n.882/2004.


Sicurezza degli alimenti e dei mangimi, Sanità e Benessere animale
Al fine di consentire la formazione del personale che effettua i controlli ufficiali, vengono organizzati specifici corsi da diversi organismi nazionali:

Inoltre, specifici corsi di formazione vengono organizzati dalle Regioni e Province Autonome e dagli Istituti Zooprofilattici Sperimentali.

 

Carabinieri per la Tutela della Salute - Nuclei Antisofisticazioni e Sanità (N.A.S.)
I militari dei Nuclei Antisofisticazioni e Sanità, in quanto Carabinieri, frequentano corsi di formazione multidisciplinare di durata variabile, basati su un ciclo di studi che consente agli Ufficiali di conseguire la Laurea in “Giurisprudenza” e/o la Laurea di I° Livello in “Scienze della Sicurezza” e la Laurea Specialistica in “Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna” ed agli Ispettori la Laurea di I° Livello in “Operatori della Sicurezza Sociale” o in “Scienze della Sicurezza”.
L’accesso al N.A.S. degli Ispettori è, inoltre, oggetto di ulteriore selezione in base ad una specifica esperienza investigativa e ad un adeguato titolo di studio, preferibilmente ad indirizzo tecnico, previo accertamento psico-attitudinale effettuato presso il Centro Nazionale di Selezione e Reclutamento dell'Arma dei Carabinieri.
I corsi di specializzazione, della durata di 45 giorni, sono tenuti presso Reparti Addestrativi dell’Arma e le relative lezioni ed esercitazioni sono svolte da funzionari del Ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità, da Magistrati e da Ufficiali del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute.
La preparazione professionale è oggetto di continuo aggiornamento ed arricchita con seminari presso l’Istituto Superiore di Sanità ed il Ministero della Salute.
In particolare ogni anno sono siglati accordi di collaborazione con le varie Direzioni Generali del Dicastero per la realizzazione di corsi di formazione e aggiornamento.
Con riferimento alle materie di pertinenza del PNI il personale dei N.A.S. ha partecipato alle attività didattiche relative al pacchetto igiene, alla gestione di allerta comunitari, ai medicinali di uso veterinario, agli integratori alimentari ed ai prodotti erboristici.

 

Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali
L’attività formativa viene pianificata, programmata e realizzata in conformità alle esigenze del personale appartenente a tutte le aree di inquadramento esistenti in organico. L’attività formativa è finalizzata a tre obiettivi:

  • formazione iniziale: corsi finalizzati alla formazione per neoassunti;
  • attività di aggiornamento e sviluppo di tutte le professionalità (ispettive, analitiche e amministrative)
  • incremento delle competenze.

La realizzazione dell’attività formativa presuppone l’elaborazione del programma annuale di formazione professionale del personale che viene redatto a seguito dell’analisi del fabbisogno formativo rilevato mediante l’analisi delle linee di indirizzo strategico dettate dalle direzioni generali nell’ambito delle rispettive competenze, delle mission istituzionali, nonché attraverso specifiche richieste dei dirigenti.
L’aggiornamento specialistico del personale dell’ICQRF viene realizzato mediante corsi di formazione a carattere residenziale. Inoltre, in considerazione della struttura organizzativa dell’ICQRF e della sua estesa distribuzione sul territorio nazionale, viene utilizzato il metodo della formazione decentrata realizzata presso le sedi dei singoli Uffici e il metodo della formazione a distanza, avvalendosi del sistema della videoconferenza, consentendo così di realizzare una formazione continua che garantisca livelli minimi comuni di conoscenze.

 

Capitanerie di Porto - Centro di Controllo Nazionale Pesca (C.C.N.P.) e Reparto Pesca marittima
Formazione del personale
Al personale del Corpo è fornita una formazione di base in materia di pesca marittima, svolta presso gli Istituti di formazione (Scuole Sottufficiali, Accademia Navale).
A livello più avanzato vengono organizzati numerosi seminari presso:

  • vari Uffici periferici del Corpo nei quali è prevista, a titolo di docenza, la partecipazione di personale del C.N.R., dell’ICRAM, di Ufficiali del Centro di Controllo Nazionale Pesca (C.C.N.P.) e del Reparto Pesca marittima (R.P.M.), di professionisti e ricercatori particolarmente affermati nel settore;
  • Agenzia Europea di Controllo della Pesca, con sede a Vigo (Spagna)

Sono stati istituiti specifici Master post Universitari per un'ulteriore qualificazione del personale distintosi nelle attività di controllo e verifica lungo la filiera della pesca. Sono previsti, inoltre, dei corsi di perfezionamento per il personale appartenente al Nucleo Centrale Ispettori pesca, costituito con D.M. del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e posto alle dipendenze del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto.
Il personale del Corpo è l’unico titolato, in ambito nazionale, quale ispettore pesca “comunitario” e “ICCAT”.

Torna su