Menu nascosto all'interno della pagina
Salta la testata inizio
Ministero della Salute
Cerca 


Immagione raffigurante l'operazione di decontaminazione

A cura di:
Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione

Web editing:
M. DE MARTINO



Cap. 2A - Ministero della Salute

Data di aggiornamento: 10 luglio 2013


Il Ministero della Salute è organo centrale del Servizio Sanitario Nazionale. 
La Legge 317 del 2001 gli attribuisce "le funzioni spettanti allo Stato in materia di tutela della salute umana, di coordinamento del Sistema sanitario nazionale, di sanità veterinaria, di tutela della salute nei luoghi di lavoro, di igiene e sicurezza degli alimenti".

Il Ministero opera nel contesto istituzionale sancito dalla riforma della Costituzione del 2001, in particolare dell'articolo 117, che ha introdotto la potestà di legislazione concorrente dello Stato e delle Regioni e la potestà regolamentare delle Regioni in materia di tutela della salute e in altre discipline di carattere sanitario come la tutela e la sicurezza sul lavoro, l'ordinamento delle professioni, l'alimentazione, la ricerca scientifica.
In via esclusiva, la Costituzione riserva alla competenze dello Stato la "determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali che devono essere garantiti su tutto il territorio nazionale" e la "profilassi internazionale", mentre in tutte le materie a legislazione concorrente, la Carta fondamentale assegna allo Stato la "determinazione dei principi fondamentali".

Con il Regolamento di organizzazione del Ministero della Salute - D.P.R. 108 del 2011, è stato definito l'attuale assetto organizzativo del Ministero

Le materie di interesse del PNI ricadono principalmente nelle competenze della Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione e della Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari, afferenti al Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute. Si riporta di seguito una breve sintesi delle funzioni attribuite a tali strutture:

Il Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute (DSVETOC), nel rispetto delle competenze affidate alle regioni dalla legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3, provvede, ai fini della tutela della salute umana e animale, alle attività di coordinamento e di vigilanza e di diretto intervento di spettanza statale in tema di:

  • sanità pubblica veterinaria, nutrizione e sicurezza alimentare
  • benessere degli animali
  • ricerca e sperimentazione nel settore alimentare e veterinario
  • coordinamento e finanziamento degli Istituti zooprofilattici sperimentali e vigilanza sugli stessi
  • valutazione del rischio in materia di sicurezza alimentare
  • funzionamento del Consiglio superiore di sanità
  • dietetici e integratori alimentari
  • farmaci veterinari
  • fitofarmaci
  • alimentazione animale

Il Capo del Dipartimento, in qualità di Capo dei servizi veterinari italiani - Chief Veterinary Officer nelle istituzioni europee ed internazionali, è Punto di contatto italiano per il PNI.

La Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione (DGISAN) svolge le seguenti funzioni:

  • igiene e sicurezza della produzione e commercializzazione degli alimenti, inclusi i prodotti primari
  • piani di controllo della catena alimentare e indirizzi operativi sui controlli all'importazione di alimenti
  • gestione del sistema di allerta e gestione delle emergenze nel settore della sicurezza degli alimenti e dei mangimi
  • sottoprodotti di origine animale
  • nutrizione e prodotti destinati a una alimentazione particolare
  • alimenti funzionali
  • integratori alimentari
  • prodotti di erboristeria ad uso alimentare
  • etichettatura nutrizionale, educazione alimentare e nutrizionale
  • aspetti sanitari relativi a tecnologie alimentari e nuovi alimenti
  • alimenti geneticamente modificati
  • additivi, aromi alimentari, contaminanti e materiali a contatto
  • prodotti fitosanitari
  • igiene e sicurezza degli alimenti destinati all'esportazione
  • accertamenti
  • audit e ispezioni nelle materie di competenza

La direzione dispone dei seguenti sistemi informatici specializzati:

La Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari (DGSAF) svolge le seguenti funzioni:

  • sorveglianza epidemiologica delle malattie infettive e diffusive degli animali
  • attività del Centro nazionale di lotta ed emergenza contro le malattie animali e Unità centrale di crisi
  • sanità e anagrafe degli animali
  • controllo delle zoonosi
  • tutela del benessere degli animali, riproduzione animale, igiene zootecnica, igiene urbana veterinaria
  • igiene e sicurezza dell'alimentazione animale
  • farmaci, materie prime e dispositivi per uso veterinario
  • farmacosorveglianza e farmacovigilanza veterinaria
  • controllo delle importazioni e degli scambi degli animali e dei prodotti di origine animale, di mangimi e farmaci veterinari, di materie prime per mangimi e per farmaci veterinari
  • coordinamento funzionale, d'intesa con la Direzione generale di cui al comma 3, per quanto di competenza, degli uffici veterinari per gli adempimenti comunitari (UVAC) e dei posti di ispezione frontalieri (PIF)
  • accertamenti, audit e ispezioni nelle materie di competenza
  • organizzazione del sistema di audit per le verifiche dei sistemi di prevenzione concernenti la sicurezza alimentare e la sanità pubblica veterinaria d'intesa con la Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione di cui al comma 3, per quanto di competenza

La direzione dispone dei seguenti sistemi informatici specializzati:

Maggiori informazioni su tutte le strutture e le funzioni del Ministero della Salute sono reperibili sul Portale.

 

 

Torna alla descrizione delle Autorità Competenti Centrali

 

 






Ministero della Salute - Centralino 06.5994.1 - Codice Fiscale 80242250589