Menu nascosto all'interno della pagina
Salta la testata inizio inizio
Ministero della Salute
Cerca 

Influenza, picco a fine gennaio. Le raccomandazioni del Ministero


Durante il periodo invernale decine di milioni di persone contraggono l'influenza, una malattia respiratoria virale facilmente trasmissibile per via aerea.
Quest’anno il picco di casi è previsto tra i mesi di gennaio e febbraio e saranno dai tre milioni e mezzo ai cinque milioni le persone che nel nostro Paese dovranno fare i conti con i sintomi influenzali.
Tuttavia si tratterà di una stagione influenzale senza particolari allarmi.
Gli esperti raccomandano di osservare le misure di igiene e protezione individuali, utili a prevenire la diffusione del virus influenzale, e di effettuare la vaccinazione, soprattutto ai pazienti a rischio di complicanze e alle persone non a rischio che svolgano attività di particolare valenza sociale.

Quest’anno il vaccino è efficace sia contro il virus A H1N1, sia conto il virus stagionale. Questa la composizione del vaccino:

  • antigene analogo al ceppo A/California/7/2009 (H1N1), cosiddetto ceppo "Pandemico";
  • antigene analogo al A/Perth/16/2009 (H3N2);
  • antigene analogo al ceppo B/Brisbane/60/2008.

L’offerta di vaccino alle categorie raccomandate è gratuita e attiva da parte delle Regioni e Province Autonome.

Altra raccomandazione: non usare gli antibiotici per curare l’influenza, in quanto il loro utilizzo non è solo inutile, ma anche potenzialmente nocivo. Infatti, oltre a risultare inattivi contro le infezioni di origine virale, se assunti in maniera indiscriminata, gli antibiotici possono contribuire a favorire la selezione di germi resistenti.
Essi costituiscono comunque un presidio molto importante in caso di complicanze batteriche, che possono verificarsi nel corso della malattia, soprattutto in soggetti predisposti, ma la loro prescrizione va sempre riservata al medico, in grado di indicare dosi e tempi corretti di assunzione.

Puoi trovare tutte le informazioni relative all'argomento nella Circolare del 29 luglio 2010.

Redazione salute.gov.it - 7 gennaio 2011



Data pubblicazione: 07 gennaio 2011





  • Condividi:
  • Aggiungi su Google Bookmark
  • Aggiungi su Live.com
  • Condividi su Facebook
  • Ok Notizie
  • Segnala su LinkedIn
  • Segnala su Del.icio.us
  • Segnala su Technorati
  • Segnala su Digg
  • Virgilio
  • Segnala su Furl
  • Segnala su Twitter
  • Segnala su Friendfeed
  • Segnala su Wikio

Dai il tuo voto a questa pagina    Stelle sensibiliVoto 1 Voto 2Voto 3Voto 4Voto 5









Responsabile - Redazione - Monitoraggio - Note legali - Privacy - Guida - Mappa
Ministero della Salute - Centralino 06.5994.1 - Codice Fiscale 80242250589